Big Data, le tre V dello storage

Big DataData storageEnterpriseFisco e Finanza

Per Gartner “Big Data” non è solo volumi di dati , ma anche varietà di formati e velocità di analisi

Nel mondo IT il termine “big data” sta diventando di uso altrettanto frequente di “cloud computing” solo pochi anni fa. La ragione sta nel crescente aumento dei dati – creati sia da uomini che da macchine – che sta avendo importanti effetti sui sistemi IT che hanno problemi a immagazzinare e rendere accessibile tutta questa informazione. Non si tratta solo di grandi volumi di dati , ma anche di incremento dei tipi di dati che devono essere gestiti dai sistemi in modo diverso : dalle semplici email ai log .

C’è poi il problema della velocità con cui spostare i dati dagli endpoint allo storage. Seguendo questi temi i ricercatori di Gartner hanno prodotto un rapporto sulle relazioni tra decision maker e i problemi “big data”. Il primo problema è la revisione dell’approccio alla gestione delle informazioni, cioè di accesso e di controllo , senza aumentare i rischi complessivi e i costi.

Secondo Gartner il volume delle informazioni cresce a un ritmo del 59 per cento all’anno. Per gli esperti della società di analisi i manager IT devono focalizzarsi su tre parametri , le tre V di volume, varietà e velocità.

Ecco le definizioni delle tre V:
Volume: L’aumento dei volumi di dati nelle aziende è provocato dai volumi delle transazioni e di altri tipi di dato tradizionali cui si aggiungono nuovi tipi di dati . Troppi volumi sono un problema storage , ma diventa anche un problema analizzarli.
Varietà: Chi guida l’IT da sempre si trova di fronte al problema di tradurre grandi volumi di informazioni transazionali in decisioni. Ora poi ci sono più tipi di informazioni da analizzare, molti provengono dai social media e dal contesto della mobilità. La varietà comprende database, dati gerarchici, documenti, email, video , immagini , audio,
Velocità : Qui si tratta del flusso dei dati , della creazione di dati strutturati , della loro disponibilità per l’accesso e l’erogazione. Velocità significa velocità di produzione dei dati , ma anche velocità di elaborazione in funzione delle richieste.

A questo punto , secondo Gartner , il vero problema è di dare un senso a tutti i dati e trovare una strada e delle metodologie per aiutare le organizzazioni a prendere migliori decisioni di business. Gartner parla di “pattern based strategy” che utilizzi tutte le te dimensioni per creare nuove soluzioni di business secondo un modello di ricerca e adattamento per ogni tipo di informazione, compresi i social media .

Read also :
Autore: Silicon
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore