Desktop virtualizzati in chiave Rdp

Enterprise

Adottando una soluzione di Wyse, VmWare potenzia la capacità di rilascio delle tecnologie di deduplicazione puntando a ottimizzare la central server virtual machine

Un altro punto messo a segno da VmWare nel suo affermarsi sul mercato della virtualizzazione e un’altra arma contro il rivale Citrix. Grazie all’accordo con Wyse Technology, infatti, VmWare si aggiudica la possibilità di includere nella propria offerta anche il protocollo Remote Desktop (Rdp), con cui offrire una più veloce dedplicazione anche al mondo desktop sotto Windows Xp e Windows Vista.

In sintesi, grazie alla nuova integrazione gli utenti possono far girare presentazioni multimediali sull’Rdp, come una presentazione che offre una combinazione audio/video, avendo piene garanzie di performance. Citrix, oltre a poter vantare una stretta partnership con Microsoft, di fatto non ha bisogno di terze parti per assicurare una veloce virtualizzazione agli utenti finali in quanto proprietario di un protocollo dedicato, denominato Ica, che gli consente di supportare Windows Server, accelerando le presentazioni lato utente.

La strategia di VmWare è compensativa; non a caso ha rilevato anche protocolli potenziati di Hp e di Teradici per completare al meglio il suo catalogo. Rdp pemette a VmWare di offrire rilascio e gestione delle risorse in chiave virtualizzata a un ampia gamma di terminali: desktop, laptop, palmari e via dicendo. Lo specialista, infatti, mira a rilasciare una virtualizzazione mobile, consentendo agli utenti di avvantaggiarsi della tecnologia in modo assolutamente indipendentemente dal luogo fisico o dalla tipologia di client utilizzata, usufruendo di applicazioni multimediali sui loro dektop virtualizzati senza alcun sovraccarico a livello di server, ottimizzando la central server virtual machine (Csvm).

Read also :
Autore: Silicon
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore