Dell, approccio a step per le pmi verso il cloud

Direttore responsabile di Silicon, ITespresso, ChannelBiz e Ubergizmo dalla nascita, ama analizzare le dinamiche del mercato IT e le strategie dei vendor. Scrive da più di vent'anni di tecnologie, acquisizioni, hardware e software. Modera convegni e seminari. In passato ha diretto Techweekeurope, Gizmodo, Vnunet, PC Magazine e PC Dealer, iniziando il percorso professionale a Computerworld Italia dopo la laurea.

Se all’inizio la strategia legata ai Dell PowerEdge Vrtx – che integrano server, storage e connettività di rete in un unico chassis – era quella di posizionarli come Data Center-in-a-box, oggi Dell li spinge con maggiore determinazione come Cloud-in-a-box pensando soprattutto alle pmi

Tutti i vendor guardano al 2020, data in cui la spesa globale per il cloud si stima arriverà a 241 miliardi di dollari, con un fatturato derivante dalle applicazioni in costante crescita (dai 22,9 miliardi del 2011 ai 67,3 miliardi nel 2016) e con  il 60% dei workload delle aziende virtualizzati già entro il 2014:  numeri che conferiscono una maggiore enfasi al passaggio verso il cloud, per molti già in atto. Lo testimonia una ricerca condotta da Dell sui propri clienti, nell’aprile del 2013,  che evidenzia come nei prossimi tre anni l’85% delle organizzazione utilizzerà soluzioni cloud e quanta parte delle spesa IT già oggi è dedicata alla realizzazione di soluzioni di cloud privato (il 68%).

Ivan Renesto, enterprise field marketing manager di Dell
Ivan Renesto, enterprise field marketing manager di Dell

Alla luce di questo trend,  Dell osa un passaggio ulteriore nella sua strategia legata ai prodotti Dell PowerEdge Vrtx, presentati la scorsa primavera, che integrano server, storage e connettività di rete in un unico chassis,  basati sui recenti  processori Intel Xeon E5 v2, parte della nuova famiglia a 22 nanometri.

Se inizialmente la proposizione dei Dell PowerEdge Vrtx era quella di offrire un Data Center-in-a-box, oggi è quella di proporre alle aziende di piccole dimensioni la possibilità di realizzare Cloud-in-a-box. “L’approccio è quello di offrire alle pmi soluzioni di  private cloud – precisa Fabrizio Garrone, solution manager Cloud di Dell  – come primo step di un percorso che porterà, in un secondo momento, a valutare risorse pubbliche e soluzioni di public cloud, utilizzando un’unica interfaccia per gestire ogni tipologia di cloud, privato, pubblico o ibrido”.

E incalza Ivan Renesto, enterprise field marketing manager di Dell: “E’ importante che una piccola azienda capisca cosa tenere in casa e cosa lasciare sulla nuvola. Una appliance che integra tutte le componenti necessarie per il cloud, come il PowerEdge Vrtx,  si indirizza non solo a una grande azienda che non ha ancora fatto il passo significativo verso il public cloud o a una start up che valuta la soluzioni per contenere i costi, ma credo si sposi con le esigenze di aziende di qualsiasi dimensione, e possa gestire la complessità anche di una azienda medio piccola”.
Possibile utilizzarlo sia all’interno un armadio (rackable) o stand alone (deskside) Dell PowerEdge Vrtx si rende operativo in due ore e si integra con le esigenze delle aziende, grazie alla flessibilità e alla scalabilità del sistema convergente. “Stimiamo che sia ideale per l’80% delle pmi italiane – precisa Renesto – ma anche per grandi aziende che stanno cercando di valutare il cloud come possibilità per estendere la loro attività”. Il laboratorio universitario di Pisa,  realizzato in collaborazione con Dell e Intel, dispone di tre Vrtx, fiore all’occhio del data center pensato da Maurizio Davini, CTO dell’università di Pisa.

Fabrizio Garrone, solutions manager di Dell Italia
Fabrizio Garrone, solutions manager di Dell Italia

Dal punto di vista software Fabrizio Garrone, solutions manager di Dell Italia, mette in risalto il lavoro svolto con  Microsoft poiché il sistema virtualizza tramite l’hypervisor Hyper-V , anche se è già perfettamente certificato per lavorare con la soluzione  VMware. “Inoltre – incalza Garrone –  l’integrazione con il cloud Windows Azure è di default  e stiamo definendo con alcuni provider italiani la possibilità di offrire ai clienti PowerEdge Vrtx  servizi cloud come backup, disaster recovery fino all’Infrastructure-as-a-Service”.

Il  percorso a step per le pmi è secondo Dell reso possibile anche dal fatto che il sistema utilizza un unico Chassis Management Controller (CMC), una console integrata per un controllo unico e semplificato sui componenti server, storage e networking. Non solo un aiuto in più.

Read also :