Ancora consolidamento aziendale: Atos acquisirà Bull

Enterprise

Atos ha lanciato un’OPA per acquisire Bull . Obiettivo : rafforzarsi in cloud e cyber security. 620 milioni di euro il valore dell’operazione

Atos e Bull hanno raggiunto un accordo , che non è una pretesa fusione , ma una vera e propria acquisizione di Bull da parte di Atos. Atos ( 8,6 miliardi di euro di fatturato e 76300 persone) assorbe Bull , un nome storico dell’informatica anche italiana, che con un fatturato di 1,3 miliardi di euro dà lavoro a 9200 persone. Il valore dell’azione che sta alla base della acquisizione permette di dare una valutazione dell’affare per un totale di 620 milioni di euro. La transazione è gode già dell’approvazione dei consigli di amministrazione delle due aziende. In particolare la transazione era già stata approvata dai due principali azionisti di Bull che sono in possesso del 24 per cento del capitale : Crescendo Industries e Pothar Investments.

chiebull

Atos SE (Societas Europaea) è una società di servizi di Information Technology, con un fatturato annuo di 8, 6 miliardi di euro nel 2013 e 76.300 dipendenti che operano in 52 Paesi, con i brand: Atos, Atos Consulting & Technology Services, Atos Worldline e Atos Worldgrid. Questa acquisizione permette ad Atos di rafforzarsi in modo significativo sul computing ad alte prestazioni così come su quello dei mercati relativi alla Difesa.

Bull dispone di una expertise riconosciuta nel campo della cyber sicurezza ( 130 milioni di euro nel 2013).

A questo proposito va ricordato che un altro leader francese nella cyber sicurezza , Thales, si è appena rafforzato in questo settore prendendo le attività in materia di Alcatel-Lucent. Ma l’apporto di Bull permette ad Atos di rafforzarsi anche nei servizi gestiti e nelle soluzioni aziendali, soprattutto in Francia dove le due entità possono dare vita a un volume di affari superiore ai 2 miliardi di euro all’anno. Nei servizi gestiti Bull porta in dote 500 milioni di euro di fatturato. In una nota aziendale Thierry Breton , CEO di Atos, dichiara l’opportunità di una acquisizione che rafforzerà la società con tecnologie di punta a per l’analisi di big data e la cyber security.

Ma sono in gioco anche i settori applicativi del cloud computing. Atos aveva creato Canopy una joint venture con EMC-Vmware che poi nel luglio dello scorso anno era diventata la divisine Cloud di Atos stessa con oltre 270 milioni di euro di fatturato. A quest punto il volume di affari passa a 400 milioni di euro. In parallelo Atos poi ha annunciato la volontà di procedere alla creazione di una unità specifica dedicata ai big data e alla sicurezza con il marchio Bull. Atos si era già rafforzato nel settore con l’acquisizione per 850 milioni di euro di Siemens IT Solutions and Services.

Read also :
Autore: Silicon
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore