Cisco: ‘Internet of Everything’ vale già ora miliardi di dollari

Silicon è il sito di tecnologia dedicato alle strategie delle aziende IT che cavalcano i nuovi trend di mercato, dal cloud computing alla virtualizzazione, dal mobile al byod. Analisi, approfondimenti, prove di app e prodotti, oltre alle notizie quotidiane, fanno di Silicon l’appuntamento giornaliero per i manager che vogliono capire come la tecnologia possa aiutarli nel fare business. Su queste tematiche Silicon realizza interviste agli attori del mercato e reportage dai principali eventi, sia in Italia sia all’estero.

Oltre l’Internet delle cose . E il valore di Ioe cresce insieme al numero degli oggetti collegati

In Cisco Systems piace molto parlare di quella che chiamano Internet of Everything (Ioe) , un passo più in là rispetto all’Internet delle Cose ( Internet of Things). Internet of Everything certo comprende le cose , ma anche le persone , i dati e i processi – insomma qualsiasi oggetto o soggetto collegato a internet. E per organizzazioni e paesi Ioe rappresenterà significative opportunità di affari. E il valore di Ioe cresce insieme al numero degli oggetti collegati

cisco-ioe

John Chambers, CEO di Cisco, e altri dirigenti di Cisco parlano di un valore di 14,4 trilioni di dollari nel 2020. A questo proposito Cisco ha anche rilasciato un Ioe Value Index che testimonia un impatto già ora : le aziende del settore privato potranno godere di 613 milordi di profitti già quest’anno. Insomma Ioe è già oggi.

Ioe Value Index nasce da una indagine di Cisco su 7500 aziende in 12 paesi e indica diversi paesi da compiere per raggiungere il valore che Ioe offre. Questi paesi prevedono investimenti in infrastrutture IT di qualità , ma anche lo sviluppo di solide practice per la gestione delle informazioni. Cisco ha stilato anche una classifica su chi sta guadagnando di più già fin d’ora : al primo posto gli Stati Uniti con 253 miliardi di dollari , poi la Cina con 77 miliardi di dollari e al terzo posto la Germania con 54 milioni di dollari.

C’ è anche un risvolto riguardante il mercato del lavoro : il 69 per cento dichiara che Ioe non avrà effetti sull’occupazione mondiale . Analizzando per settori industriali saranno i servizi ( 159 miliardi di dollari) e il settore manifatturiero ( 103 miliardi ) ad avere i maggiori benefici quest’anno .

IOE_Mini_Infographic_4131

Secondo Joseph Bradley, general manager of Cisco Consulting Services, solo l’uno per cento delle cose è già collegato oggi. E sono circa 10 miliardi gli oggetti e i sistemi già collegati a Internet.

Qui torna di aiuto il Visual Networking Index rilasciato da Cisco in febbraio che prevede il passaggio degli utenti mobili da 4.3 miliardi nel 2012 a 5,3 miliardi nel 2017. Il numero dei collegamenti mobili – compresi i collegamenti M2M – partono da 7 miliardi nello scorso anno per arrivare a 10 miliardi. Un incremento di prestazioni di sette volte anche per le reti mobili: da 0,5 Mbps nel 2012 a 3,9 Mbps nel 2017.

Read also :