Business Objects e Cognos guidano il mercato della Business intelligence

Enterprise

Forrester rilegge il mercato alla luce delle acquisizioni e attribuisce il primato a Sap e ibm, che oggi possiedono i due leader storici

Forrester ha di recente pubblicato uno studio che compara dodici piattaforme di Business intelligence su tre assi di giudizio, ovvero l’offerta tecnologica (architettura, sviluppo, funzioni, lato operativo), la strategia del produttore e la presenza sul mercato. Il risultato dell’analisi è stato il primato attribuito a Sap e Ibm, attuali proprietari di Business Objects e Cognos, leader storici del mercato e ancora premiate per robustezza funzionale e solidità della strategia.

Alle spalle dei due big, Forrester ha piazzato Sas e Oracle, a loro volta seguite da Information Builders, MicroStrategy e Microsoft. Ancora più dietro troviamo Actuate e poi l’offerta Sap Netweaver, che però viene posizionata su un più avanzato livello strategico. Infine, lo studio analizza anche tre outsider come Tibco, Qliktech e Panorama Software.

Forrester ha esaminato le versioni dei vari prodotti disponibili al mese di marzo del 2008, sulla base di circa 150 criteri, confrontandosi con 24 aziende clienti. Per tutti, si parte dalla constatazione che la Business intelligence, oggi, non si riferisce più semplicemente al reporting. La definizione, infatti, si è evoluta e oggi include l’insieme di metodologie, processi, architetture e tecnologie che trasformano dati grezzi in informazioni utili per la comprensione di piani tattici, strategici e operativi, allo scopo di prendere decisioni.

Oggi, la Business intelligence richiede diverse componenti, talvolta anche più di quaranta, per costruire un ambiente decisionale d’azienda robusto e capace di crescere in termini di potenza, funzionalmente e come numero di utenti.

Se una parte importante dello studio poggia sui tool di reporting, analisi e diffusione delle informazioni, pilastri veri e propri della Bi, Forrester analizza anche altre componenti, come l’integrazione dei dati e la gestione della qualità dei dati. Complessivamente, ne emerge il quadro di un mercato in pieno consolidamento e ancora non arrivato alla maturazione. Infatti, stanno tuttora evolvendo le interfacce utente, le capacità di integrazione dei processi e delle regole, le funzioni di self-service per gli utenti, i database progettati per funzioni analitiche (come Netezza o Illuminate).

Read also :
Autore: Silicon
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore