Autodesk inaugura il filone green building

Enterprise

Con l’acquisizione di Ecotect, lo specialista si spinge verso la progettazione ecosostenibile degli edifici

Che le aziende contribuiscano in modo sensibile allo sviluppo e il sostegno di una società migliore è chiaro ormai da molti anni e sul tema della ecocompatibilità sono nate diverse linee di sviluppo verticalizzate, di cui il green building è un esempio.

L’edificio intelligente ed ecompatibile è entrato a far parte dell’ottica progettuale di ogni architettura, la cui maglia strutturale risulta vincente grazie alla modularità delle sue componenti realizzata attraverso lo studio accurato della geometria d’insieme che ne consente la chiarezza organizzativa e razionale dei percorsi, la facilità di applicazione degli impianti e migliori caratteristiche costruttive e di manutenzione.

Si tratta di un campo affascinante in cui Autodesk ha deciso di entrare a pieno titolo, attraverso l’acquisizione di due software dedicati: Ecotect, prodotto da Square One Research e Dr. Andrew Marsh, per l’analisi concettuale delle performance degli edifici e le soluzioni Green Building Studio Inc. per l’analisi del consumo di energia e acqua e per il calcolo delle emissioni di Co2.

A detta del portavoce aziendale, l’integrazione di queste due soluzioni Aec (architecture, engineering and construction) nel catalogo dell’offerta supporterà architetti e ingegneri a comprendere sin dall’inizio del processo di progettazione l’impatto delle loro decisioni e delle performance dei loro edifici così da poterne ottimizzare e ridurre l’impatto ambientale.

Ripensare lo spazio abitativo o di lavoro in termini di funzionalità, sicurezza e contenimento dei costi è infatti compito dei progettisti, sensibilizzati ormai da diversi anni per ridurre i consumi e sfruttare le tecnologie al servizio del rinnovamento.

Read also :
Autore: Silicon
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore