Veritas NetBackup 8.0: non solo backup ma anche gestione dei dati, con tre suite

Data storageStorage

NetBackup 8.0 amplia le sue funzioni ma soprattutto fa da base a tre suite mirate che vanno oltre la protezione delle informazioni

Uno dei tratti distintivi della “nuova” Veritas, dopo la cessione da parte di Symantec al fondo Carlyle Group, è stato la maggiore apertura al cloud e in particolare al cloud pubblico, per adeguarsi agli approcci che le aziende utenti hanno oggi nella gestione delle loro informazioni. Si attendeva che questo nuovo approccio si integrasse maggiormente con il prodotto probabilmente più noto della software house – NetBackup – e questo avviene nella nuova versione 8.0, che nelle intenzioni di Veritas si estende a diventare una vera e propria piattaforma integrata di Enterprise Data Management.

Dato che ciascuna azienda ha le sue esigenze nella gestione dei dati, l’idea di Veritas è stata quella di non offrire una soluzione unica per il data management ma di realizzare tre suite differenti che partono dalle funzioni di NetBackup 8.0, che resta il modulo chiave di tutto, e le estendono in direzioni diverse. La base resta quindi la parte di protezione dei dati e backup, estesa in maniera integrata dagli ambienti on-premise tradizionali a quelli virtuali (VMware, Hyper-V) e infine al cloud (Amazon, Azure, Softlayer…).

Dalla protezione dei dati alla loro gestione in senso lato si passa, nella strategia Veritas, mediante l’integrazione di NetBackup 8.0 con altri moduli della software house. Questi si baseranno sui metadati generati da NetBackup nelle sue operazioni per abilitare altre funzioni complementari. Ad esempio una prima integrazione prevista è con Veritas Information Map: permetterà di avere una vista integrata e grafica dei backup di NetBackup per capire bene che tipi di informazioni si stanno salvando e come ottimizzare la gestione dei dati in funzione anche dei requisiti di compliance.

Veritas Information Map
Veritas Information Map

Le altre due integrazioni previste per NetBackup sono con la Veritas Resiliency Platform e con Veritas Velocity. La prima mira a garantire la disponibilità delle applicazioni in ambienti multicloud e ibridi, occupandosi di aspetti che la favoriscono come la migrazione dei workload, il failover e il failback. La sinergia con Velocity serve invece a gestire la distribuzione di copie virtuali dei dati principali, per garantire un più ampio accesso ai dati ma senza ricorrere a copie fisiche che aumentano l’occupazione sui dispositivi di storage.

Le tre soluzioni per la gestione dei dati sono considerate come prodotti separati che avranno vita propria e che arriveranno man mano sul mercato. In particolare, i frutti dell’integrazione di NetBackup 8.0 con la Resiliency Platform e con Velocity dovrebbero concretizzarsi nei primi mesi del 2017. La suite basata su Information Map è invece già disponibile.

Read also :
Autore: Silicon
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore