RackStation RS18016xs+, il NAS Synology da 1 PB

Data storageStorage

La RackStation RS18016xs+ supporta unità di espansione esterne fino a un massimo di 180 slot per dischi o SSD

Arriva da Synology un nuovo NAS studiato per gli ambienti applicativi che richiedono un grande spazio di storage e alte prestazioni nel trasferimento dati: è denominato RackStation RS18016xs+ e opera in sinergia con l’unità di espansione RX1216sas.

La RackStation RS18016xs+ adotta un processore Intel Xeon E3 quad-core a 3,3 GHz e integra 12 slot per dischi a piatti rotanti SATA o SAS da 2,5 o 3,5 pollici, oppure per unità SSD SATA o SAS da 2,5 pollici. Nella configurazione di base, cioè senza box di espansione, arriva a una capacità massima grezza di 98 Terabyte (usando 12 hard disk da 8 TB). Si va ben oltre aggiungendo le unità di espansione RX1216sas: il NAS RackStation ne supporta fino a 14, che equivalgono a 168 ulteriori slot per dischi. La capacità grezza totale arriva quindi a un massimo di 1,44 PB.

Una vista frontale del NAS Synology
Una vista frontale del NAS Synology

Dal punto di vista delle prestazioni pure la RackStation RS18016xs+ arriva a un transfer rate di 3.900 MB/sec e a 348.000 IOPS in configurazione RAID 5. La cifratura dei dati è accelerata in hardware e raggiunge un throughput di poco inferiore: 3.034 MB/sec.

Buone le caratteristiche di connettività, con 4 porte Gigabit Ethernet integrate, 4 interfacce 10 Gigabit Ethernet opzionali (due moduli PCIe con due porte ciascuno) e 2 interfacce SAS. Le interfacce, come anche i due alimentatori e le ventole, sono in configurazione ridondata.

Synology ha in particolare potenziato la parte di protezione dei dati con snapshot automatici frequenti: volendo, solo 5 minuti fra l’uno e l’altro. Il software di sistema permette anche di definire le policy di conservazione per un massimo di 256 punti di recovery orari, giornalieri o settimanali.

Il retro del NAS
Il retro della RackStation: si notano le 4 porte LAN e, a destra, le due interfacce SAS

Per la business continuity si possono configurare due RackStation RS18016xs+, con le relative unità di espansione RX1216sas, in configurazione attivo-passivo. Il NAS attivo è replicato costantemente in mirroring su quello passivo, che prende il posto del primo nel caso in cui questo dovesse per qualsiasi motivo bloccarsi.

Qualche tempo fa Synolgy aveva presentato la coppia server-storage RC18015xs+ e RXD1215sas, che arriva a capacità di storage analoghe ma con una diversa connotazione di alta disponibilità: lo storage non è replicato in mirroring ma in comune tra due server in configurazione attivo-passivo.

Read also :
Autore: Silicon
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore