Sicurezza e backup: due mercati in crescita per le appliance, secondo IDC

Data storageStorage

Le appliance per la sicurezza e per il backup vedono aumentare le vendite anno su anno per il secondo trimestre 2016

Tra i tanti segni meno del mercato, gli ambiti legati in vario modo alla sicurezza e alla protezione dei dati mostrano invece una maggiore tendenza al bello. È il caso delle appliance per la sicurezza e di quelle per il backup, due settori che secondo le rilevazioni di IDC per il secondo trimestre 2016 hanno registrato una crescita del giro d’affari anno su anno.

Le appliance per la sicurezza hanno registrato un giro d’affari di 2,75 miliardi di dollari con una crescita del 5,8 percento anno su anno. In volume le consegne (quasi 660 mila unità) hanno invece fatto segnare una crescita del 15,2 percento. Tra i vari sotto-comparti in cui IDC divide il mercato, quello trainante riguarda le appliance di Unified Threat Management (UTM) che ha generato ricavi per 1,35 miliardi di dollari con una crescita del 13,4 percento anno su anno. Crescite, ma sotto la media, anche per le appliance di Intrusion Detection and Prevention (IDP) e per quelle di Content Management, mentre sono in declino i segmenti dei firewall e delle appliance per le VPN.

In quanto a vendor, la top 5 del trimestre per quote di mercato vede nell’ordine Cisco (16,3 percento), Check Point (13), Palo Alto Networks (12,1), Fortinet (9,8) e Blue Coat (4,2).

icd-appliance-2q16Il mercato delle cosiddette purpose-built backup appliance (PBBA) è cresciuto del 11,5 percento anno su anno, totalizzando 871 milioni di dollari di ricavi. In volumi, ossia in capacità di storage, il mercato è cresciuto ancora di più: del 35,3 percento, arrivando alla soglia dell’exabyte. IDC ha registrato una crescita sia per gli open system, che fanno la gran parte del mercato (788 milioni di dollari, +12 percento anno su anno), sia per i sistemi mainframe (+6,2 percento).

La top 5 dei produttori è composta da EMC con il 61,8 percento di market share, seguita nell’ordine dalla coppia (ora separata) Symantec-Veritas al 13,3 percento e da IBM (5,6), HPE (3,7) e Dell (2,9).

Read also :
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore