QNAP TS-328, NAS a 3 bay per la sicurezza in Raid 5

Data storageStorage
QNAP TS-328

QNAP TS-328 è una proposta a 3 bay che permette di implementare una configurazione Raid 5 risparmiando risorse disco senza rinunciare alla sicurezza. Punto di forza è la buona flessibilità a un prezzo equilibrato

QNAP TS-328 è un NAS a 3 bay pensato per consentire l’impostazione di un sistema Raid 5 con tre dischi. Il vantaggio è di godere di parità distribuita senza colli di bottiglia tipici del Raid 4 perché con Raid 5 sono invece consentite le scritture in parallelo di diversi blocchi. Lo svantaggio è invece un po’ più di lentezza per il numero di riscritture e di calcolo delle parità. Una possibilità ulteriore può essere però anche l’utilizzo in Raid 1 con un doppio HDD e un SSD da utilizzare come cache per performance ancora maggiori e la corretta protezione dei dati, ma entriamo nei dettagli.

QNAP TS-328, la descrizione

QNAP TS-328 si presenta inseribile in qualsiasi contesto per il suo chassis in policarbonato bianco. Senza dischi è decisamente leggero, ma soprattutto si può collocare anche in un contesto commerciale senza problemi perché non dà nell’occhio. QNAP ha ideato un sistema di raffreddamento intelligente in grado di raccogliere aria fresca dalla parte frontale inferiore per dissipare poi nella parte posteriore in alto.

QNAP TS-328 – Le interfacce nella parte posteriore

Il cuore che muove tutto è un processore Realtek RTD 1296 Quad-Core a 64 bit con una frequenza di clock da 1,4 GHz e crittografia in hardware, e 2 Gbyte di RAM DDR4 di dotazione,  purtroppo non espandibile: sul pannello frontale di ogni attività si trova traccia nei led (ben 6) frontali che indicano lo stato del NAS (con anche attività NAS, USB e dei tre dischi), più in basso il tasto di accensione e infine il tasto per abilitare la coppia immediata su e da chiavetta USB (One Touch Copy) con interfaccia USB 3.1. La parte posteriore evidenzia in alto a destra la fessura di reset, appena sotto in mostra la porta per i Debug, e quindi l’uscita tramite il mini jack.

QNAP TS-328 - Montaggio e alloggiamento dischi
QNAP TS-328 – Montaggio e alloggiamento dischi

E’ disponibile una doppia porta ethernet RJ-45 e seguono infine un’ulteriore porta USB 3.1 e una porta USB 2.0. Infine il connettore per l’alimentazione a 12V. A sinistra del connettore dell’alimentazione un altoparlante, il sistema di blocco, mentre la parte più ampia dello spazio disponibile è occupato dalla ventola 9×9 cm. Si accede al comparto dischi in modo semplicissimo.

Si svitano tre viti, anche con una moneta, o se non sono strette troppo con le mani, grazie alla corona zigrinata, si fa scorrere lo chassis, e i dischi sono montabili anche senza giravite, non è previsto alcun sistema di sicurezza per evitare la manomissione dei dischi. La scheda logica è fissata lateralmente a sinistra guardando il NAS. Il fissaggio dei dischi da 2,5″ è del tutto facilitato, semplicemente bisogna estrarre il telaio per i dischi da 3,5″ e fissare i dischi più piccoli.

QNAP TS-328, l’esperienza

Il primo e più facile utilizzo è indubbiamente quello del NAS come semplice sistema di backup, in grado di supportare Time Machine o semplicemente la replica di un sistema Windows con NetBak Replicator.

Verranno generati tutti gli snapshot necessari per documentare ogni operazione. In particolare con Time Machine sono consentite operazioni di copia su disco esterno, su un file server remoto e ovviamente in cloud.

La gestione del backup prevede la possibilità di crittografare il backup, il multi-versioning, il backup a livello di file come di sistema. e con Qfiling è possibile l’organizzazione automatica dei file e l’indicizzazione in tempo reale per sfruttare Qnap proprio come si farebbe con un sistema di cloud pubblico, ma rimanendo in perfetto controllo dei dati.

E’ Qsync invece a gestire backup e sincronizzazione lasciando all’utente il controllo con un’app, mentre sempre da mobile si può anche decidere di scattare le foto internamente dall’app del QNAP per trovarla caricata sul NAS (come si farebbe con Google Photo su cloud pubblico). Con File Station si accede poi direttamente alle foto dal dispositivo mobile, ovviamente anche quando si è fuori dalla rete WiFi sfruttata dal NAS.

QNAP TS-328
QNAP TS-328

 

Tutto è gestito da QTS 4.3.4 basato su Linux. Il sistema è da noi ben conosciuto per affidabilità e semplicità d’uso. Tra i pregi più significativi, proprio il supporto per tutti i protocolli crittografati e i sistemi di crittografia AES a 256 bit, con la gestione flessibile di certificati etc.etc.

Il sistema supporta la transcodifica e la decodifica hardware H.264/H.265. A questo proposito: è possibile convertire i video in formati file universali riproducibili su più dispositivi mobile, in modo da facilitare la condivisione di film e video dal NAS con familiari e amici tramite i link condivisi.

In ultimo spendiamo due parole sul supporto del servizio QNAP IFTTT (If This Then That).Il servizio gratuito permette all’accadere di determinate situazioni l’innesco applet di altre azioni.

QNAP TS-328 – Il supporto IFTTT

L’utilizzo più semplice può essere proprio quello che già conosciamo applicato da tanti servizi cloud e cioè: quando arriva un determinato documento sul telefono o una foto, carica documento/foto sul NAS.

Il NAS QNAP può creare diverse applet sul sito web IFTTT . Solo negli Usa per ora sono possibili anche applet del tipo: “Ogni volta che è presente un avviso di errore di sistema sul NAS QNAP, ricevo una chiamata sul mio cellulare con messaggio appropriato”. Sono supportati già però servizi di interfacciamento con i più diffusi sistemi di file storage.

Questo sistema, senza dischi costa circa 260 euro.

Read also :
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore