Microsoft: più semplicità per Power BI Desktop

Business intelligenceData storage

Tra le funzioni aggiunte all’ultima versione di Power BI Desktop c’è una riorganizzazione di quelle dedicate agli analytics, raggruppate in un pannello specifico

Microsoft ha illustrato le novità che sono state introdotte nella nuova release di Power BI Desktop, l’applicazione che serve a creare dashboard e report poi “alimentati” dalla piattaforma cloud di analytics Power BI. L’elemento principale di questa tornata di annunci va nella direzione della semplificazione, perché si tratta di un nuovo pannello dove – nelle intenzioni della software house – gli utenti troveranno raggruppate sempre più funzioni di analytics che prima erano invece sparse per l’applicazione.

Il nuovo pannello si chiama non a caso Analytics Pane e si trova immediatamente a fianco del pannello di formattazione. Quando si seleziona un grafico dinamico, il pannello mostra immediatamente le funzioni analitiche che si possono collegare al grafico stesso e che possono essere personalizzate. Tra queste funzioni ci sono in particolare le linee di riferimento e di tendenza, la collezione di funzioni man mano si amplierà.

powerbidProprio le linee di riferimento dinamiche sono un’altra novità della nuova release di Power BI Desktop. In un grafico se ne possono inserire a piacimento, calcolate in base a massimo, minimo, media, mediana o percentile di gruppi di valori.

Novità anche per i report, con in primo piano la possibilità di esplorare in drill-down i valori anche nei grafici a linea e non solo a barre, e per i connettori verso varie sorgenti dati. In questa nuova versione si aggiungono i connettori verso Impala, Snowflake e SAP BW, più un miglioramento del tool per lo “scraping” dei dati numerici dalle pagine web.

Read also :
Autore: Silicon
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore