LenovoEMC all’attacco del mercato italiano

Data storage

Piena integrazione anche in Italia di LenovoEMC come vera e propria business unit di Lenovo

A margine della presentazione dei più recenti prodotti per lo storage e della loro nuova brandizzazione , sono emerse alcune novità nell’organizzazione europea e italiana di LenovoEMC. Gianluca Degliesposti, Executive Director Server & Storage, Lenovo EMEA, entrato in Lenovo due mesi fa a capo della divisione dei prodotti server di Lenovo, ha assunto anche il ruolo di responsabile delle vendite delle soluzioni per lo storage di rete di LenovoEMC per la regione EMEA (Europa, Medio Oriente e Africa), ruolo che gli ha conferito piena responsabilità delle vendite e della strategia server e storage in tale area geografica
A seguito della creazione di LenovoEMC, la joint venture tra Lenovo e EMC che include il business derivante dai prodotti per lo storage di rete Iomega, Giacomo Mosca ha assunto il ruolo di Manager Storage and Servers in Lenovo Italy.

La piena integrazione anche in Italia di LenovoEMC come vera e propria business unit di Lenovo è stata certificata da Mirko Poggi , country manager di Lenovo Italy, con la responsabilità globale delle attività di Lenovo in Italia e anche a capo dell’organizzazione che segue il canale di vendita nel paese. Per l’occasione sono emersi alcuni dettagli che confermano le scelte avvenute ormai quasi un anno fa con la nascita della joint venture tra Lenovo ( 51 per cento ) e EMC . Fin dall’origine la partnership si è basata su un duplice pilastro che fa leva sui rispettivi punti di forza delle due aziende nelle due aree dei server e dello storage.

Comincia ora a livello di mercato – mente si sta delineando un nuovo panorama di approccio al mercato con ridisegno dei programmi di canale – un’offerta sinergica e convergente di soluzioni di storage e server indirizzata a un utenza aziendale media e piccola. I responsabili di Lenovo hanno ricordato che Lenovo ed EMC avevano formato un programma di sviluppo della tecnologia server soprattutto in architettura X86 che sarebbe stata portata sul mercato da Lenovo , ma che nel tempo sarebbe entrata anche in alcuni sistemi di storage EMC. Tra le risorse che EMC portava e porta alla joint venture sono anche le attività di Iomega nell’area dei sistemi NAS ( Network Attached Storage) come soluzioni indirizzate alle PMI e ad alcune applicazioni aziendali di tipo distribuito.

Mirko Poggi ha definito l’Italia come una country in cui Lenovo ha adottato una strategia di “attacco” che ora comincia a dare i suoi frutti. Ma la citazione riguarda il settore dei client dove Lenovo era partita dall’ottavo posto per guadagnare ora il quarto posto. Nel mondo B2B poi il passaggio è stato dal sesto al secondo posto. L’approccio di Lenovo al mercato italiano è di allargare nel tempo il portafoglio dell’offerta ( “ Tra un po’ anche gli smartphone in Italia”). In questo momento molta attenzione è posta sullo sviluppo della gamma server e storage(“Anche qui siamo all’attacco con una divisione ad hoc”).

Come ha ricordato Degliesposti, la sua divisione EMEA per il momento concentrerà le attività sostanzialmente sui paesi dell’Europa occidentale e sulla Russia con un primo obiettivo – ora che i prodotti ci sono : creare anche una parte di servizio e manutenzione adeguata in linea con quanto già fa la concorrenza sul nostro mercato. E anche un piano non tanto segreto : l’attacco al mercato server e storage dovrà portare entro l’anno fiscale 2017 di Lenovo a una quote di mercato a due cifre. Per questo le sinergie tecnologiche ( hardware e software ) sono altrettanto importanti quanto quelle sul canale distributivo.

Read also :
Autore: Silicon
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore