Il Pod Hp, data center ad alta densità

Silicon è il sito di tecnologia dedicato alle strategie delle aziende IT che cavalcano i nuovi trend di mercato, dal cloud computing alla virtualizzazione, dal mobile al byod. Analisi, approfondimenti, prove di app e prodotti, oltre alle notizie quotidiane, fanno di Silicon l’appuntamento giornaliero per i manager che vogliono capire come la tecnologia possa aiutarli nel fare business. Su queste tematiche Silicon realizza interviste agli attori del mercato e reportage dai principali eventi, sia in Italia sia all’estero.

Anche la società di Palo Alto ha presentato il proprio data center in scatola

La pacchettizzazione del data center in casa Hp si chiama Pod, acronimo di Performance Optimized Data Center, L’idea di Sun, insomma, pare vincente se anche la società di Palo Alto ha deciso di presentare una propria versione della server farm “in a box“, che sarà commercializzata ad ottobre anche se al momento non ci sono dettagli sui prezzi.

Le misure della server farm portatile invece sono chiare: in otto piedi per 20 (vale a dire 2,44 m x 60,9) sono alloggiati fino a 3500 nodi o 12mila hot-plug, con hard disk di tipo industriale contenuti in rack standard con scomparti da 30 cm. Pod rappresenta dunque l’ultima proposta della road map Hp focalizzata a definire data canter ad alta densità, progettati per supportare le applicazioni e il business che sfruttano le tecnologie Web 2.0, il cloud computing, l’ high-performance computing e le infrastrutture It che hanno bisogno di una massiccia motorizzazione. Secondo gli esperti le prospettive di vendita per Pod non prevedono grossi volumi ma l’offerta era doverosa per completare il catalogo delle proposte atte a rispondere alle più disparate esigenze del mercato.

Read also :