Il data center software defined di VMware è più protetto con Symantec NetBackup 7.6

Data storage

Symantec annuncia il rilascio dell’ultima versione di NetBackup: nuove funzionalità per proteggere i più grandi ambienti VMware –based

Con la crescita delle applicazioni di cloud privato e la esplosione dei dati non strutturati è tornato di attualità nell’agenda delle imprese il problema della protezione dei dati. Symantec si rivolge alle aziende che hanno adottato ambienti virtualizzati con la versione più recente del suo software NetBackup . Le organizzazioni IT possono semplificare ed automatizzare la protezione di ambienti complessi (siano essi fisici, virtuali o cloud) che costituiscono la base dei moderni data center. Obiettivo di NetBackup 7.6 sulla scala dei Petabyte in ambiente VMware sono le applicazioni più grandi. NetBackup 7.6 è progettato per aziende di grosse dimensioni in grado di gestire centinaia di migliaia di macchine virtuali e Petabyte di dati, offrendo al contempo il recovery delle virtual machine 400 volte più velocemente rispetto ad una reinstallazione standard. La soluzione NetBackup Instant Recovery per gli ambienti VMware consente ai clienti di aumentare la produttività e la performance operando su macchine virtuali e rendendole disponibili in Vsphere durante il recupero.

netbackuptab

NetBackup Accelerator per VMware elimina l’esigenza di backup completi, grazie all’integrazione con VMware Changed Block Tracking. Questa tecnica di backup incrementale automatizzato crea immagini 35 volte più rapidamente rispetto alla versione precedente.

Chi utilizza soluzioni storage di NetApp è in grado di proteggere 300 macchine virtuali in 300 secondi, svolgendo al contempo backup e data recovery grazie a NetBackup Replication Director per VMware, sfruttando l’integrazione con array NetApp per proteggere ambienti virtuali senza rinunciare al salvataggio dei dati. A questo proposito una nota aziendale segnala una dichiarazioen di Edward Sharp, vice president of Integrated Data Protection, NetApp: “L’aumento dei dati, la complessità e l’estensione degli ambienti virtual-machine, la stagnazione dei budget IT hanno incrementato la domanda per soluzioni di backup che proteggono, automatizzano e rendono più efficiente la gestione dei data center. Symantec e NetApp hanno una partnership consolidata nel rilasciare soluzioni innovative che risolvono queste pressanti sfide gestionali. Le forze combinate di NetApp storage e del software Symantec NetBackup consentono ai clienti di aumentare i livelli di servizio relativi alla protezione dei dati, riducendo al contempo i costi operativi. NetApp desidera proseguire in questa collaborazione con l’obiettivo di estendere l’integrazione e fornire reali benefici ai clienti condivisi”.

Al contempo, secondo una ricerca di Symantec (State of Information Report), il numero di dati processati sta crescendo del 60/70% su base annua. Tale crescita, combinata con la proliferazione della virtualizzazione ed un abbattimento dei budget, sta forzando i CIO a rivolgersi verso nuove soluzioni, in quanto i modelli tradizionali di protezione risultano inadeguati. Le soluzioni proposte devono fornire applicazioni di protezione più veloci ed automatizzate, offrire la possibilità di gestire ambienti virtuali complessi e di vaste dimensioni e rappresentare una soluzione per partner e service-provider affinchè possano rilasciare soluzioni di backup “come servizio”.

Read also :
Autore: Silicon
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore