Fujitsu ridisegna il disaster recovery con Eternus Snapshot Manager

Arriva l’evoluzione di Fujitsu Eternus Snapshot manager, il software di disaster recovery che assicura continuità operativa dei sistemi Eternus con copie illimitate di snapshot. Il licensing è array-based

Fujitsu con la nuova versione di Fujitsu ETERNUS Snapshot Manager (ESM) propone un nuovo modello di disaster recovery quasi istantaneo in grado di offrire continuità operativa affidabile tramite la replica dei dati e le copie snapshot dei sistemi array Fujitsu Eternus.

Una ricerca condotta da IDC mostra come quasi un quarto delle aziende abbia sofferto di una perdita irrecuperabile di dati negli ultimi tre anni. Le ripercussioni di casi simili possono rivelarsi particolarmente catastrofiche per le piccole aziende, considerando come Gartner abbia rilevato che sette piccole aziende su dieci colpite da una perdita rilevante di dati abbiano finito col chiudere i battenti entro un anno.

In questo scenario la proposta ESM, acronimo, dietro cui si cela la soluzione software, è adatto per aziende di ogni dimensione, e funziona creando un numero illimitato di snapshot, catalogati e di tipo application consistent, ovviamente dalla fonte storage Eternus. Il software è supportato da tutti i sistemi operativi (Unix compreso).

Sono supportati i sistemi all-flash Eternus, distinguibili dalla sigla AF, quelli ibridi FX, con interfaccia SAN e Fibre Channel/iSCSI e i sistemi Eternus Storage Cluster con una profonda integrazione nei confronti di applicazioni e macchine virtuali. Le copie snapshot quindi pure possono essere conservate su sistemi ibridi oppure all-flash, e la procedura può essere eseguita manualmente oppure, in presenza di una configurazione Eternus Storage Cluster, automaticamente.

Eternus Storage Cluster

Le funzionalità di ripristino diventano maggiormente granulari grazie alla creazione di copie più frequenti e attuali dei dati di produzione. Il sistema garantisce anche la continuità operativa grazie al failover trasparente automatico nelle configurazioni con Fujitsu Eternus Storage Cluster.

A ESM si accede per mezzo di un’intuitiva interfaccia utente funzionante senza bisogno di scripting. Grazie all’utilizzo di un’unica console Fujitsu ESM per centralizzare e automatizzare la gestione delle copie snapshot application-aware, è possibile semplificare le procedure di disaster recovery e velocizzare il ripristino dei dati in ambienti fisici, virtuali e iperconvergenti.

Sono ridotti al minimo i tempi di fermo dei sistemi con il rispetto dei requisiti di business più severi; è possibile inoltre ridurre la quantità di dati che finiscono perduti in caso di guasto di un sistema.

Il licensing di Fujitsu ESM è semplificato e si basa sul semplice conteggio degli array, senza poi limiti su capacità e copie anche per non ostacolare la scalabilità dei sistemi di backup. La soluzione è già disponibile presso Fujitsu e sul canale, a partire da 5750 euro.