Ecco l’Italia di Hitachi Data Systems

Silicon è il sito di tecnologia dedicato alle strategie delle aziende IT che cavalcano i nuovi trend di mercato, dal cloud computing alla virtualizzazione, dal mobile al byod. Analisi, approfondimenti, prove di app e prodotti, oltre alle notizie quotidiane, fanno di Silicon l’appuntamento giornaliero per i manager che vogliono capire come la tecnologia possa aiutarli nel fare business. Su queste tematiche Silicon realizza interviste agli attori del mercato e reportage dai principali eventi, sia in Italia sia all’estero.

Pardi (HDS) : Hitachi crede nella tecnologia come impegno nella relazione con il cliente. Chiudiamo l’anno con un buon 20 per cento di crescita

Una duplice vigilia per Hitachi Data Systems: i risultati ufficiali dell’anno fiscale 2013 e il rinnovo della gamma dei prodotti convergenti per i data center che segnano l’evasione di HDS , in caccia di EMC, dallo stretto rapporto con l’hardware di storage. Ma intanto Dario Pardi, vicepresidente Global Markets per la regione EMEA e presidente della filiale italiana, e Walter Simonelli , direttore generale di HDS Italia, fanno il punto in anticipo su risultati e prospettive locali nel contesto del panorama europeo.

A un anno di distanza da un analogo incontro tira un ‘aria di ottimismo per i traguardi raggiunti con un solo rammarico di Pardi per non essere riuscito da portare in Italia qualche investimento da parte della corporation Hitachi ( “ il problema non è la volontà di investimento dei Giapponesi , ma il mercato del lavoro e la struttura legislativa italiana. Ma non sono escluse prossime mosse con alcune acquisizioni societarie”).

A livello tecnologico il panorama delle alleanze è saldo , da Cisco a Brocade fino a SAP , nell’imminenza di un altro annuncio di prodotto riguardante il sistema Hana. Per quest’anno l’obiettivo è da un lato di sviluppare le attività a livello consulenziale e dall’altro l’orientamento verso quattro mercati verticali: Telco , Finance, Oil and Gas ed Health Care. Su questo terreno avverrà l’integrazione con le attività di consulenza: non consulenza sull’IT, ma consulenza messa a disposizione dei partner da competenze sui singoli mercati verticali.

hitachi tab

Quali dunque gli obiettivi per il 2013? Mentre sono in arrivo finalmente prodotti tagliati per le PMI e la particolare configurazione del mercato italiano, HDS si consoliderà sul mercato midsize. E un piano neanche tanto segreto è di proseguire sul ritmo di crescita del 20 per cento conseguito nell’anno appena trascorso per conquistare quote ulteriori del mercato Enterprise( “Nel fiscal year 2013 pensiamo di arrivare vicini a EMC con la nostra tecnologia di virtualizzazione integrata nello storage per il mercato enterprise e midrange”).
In HDS Italia si punta poi al di fuori del mondo NAS sul mercato degli oggetti e dei sensori ( il cosiddetto internet delle cose) nel più ampio panorama dalla gestione dei dati non transazionali e non strutturati. Qui avverrà il ricongiungimento con le attività degli analytics per mercati verticali dove la prestazioni del database in memory Hana sono essenziali.
Per il mercato PMI , a corto di personale tecnico , si punta su soluzioni preconfigurate dai system integrator e partner di HDS con l’assistenza di una rete di vendita articolata su aree regionali. E’ questa la novità introdotta da Pardi sul mercato italiano che sta cominciano a dare frutti anche a livello di fatturato. I tempi di pagamento della clientela sono soddisfacenti per i dirigenti di HDS che segnalano per la country italiana una crescita del fatturato nel FY12 ( chiuso il 31 marzo scorso) del 19,5 per cento contro un 10 per cento medio delle altre country della regione Emea. Nel contesto italiano questo significa per HDS un aumento di market share (“una sfida per la nostra concorrenza” : il fatturato considerato oltre la soglia dei 50 milioni di dollari è al netto delle acquisizioni effettuate nel corso dell’anno). Pardi parla di questo come “ del frutto di una esecuzione locale di una strategia globale. Vendiamo le nostra soluzioni attraverso una copertura territoriale che non è antieconomica “.

Nella gamma dell ‘offerta più generale di Hitachi ci sono poi altri prodotti e tecnologie ,non strettamente correlati allo storage, che possono essere integrati in una soluzione: “ Questo compito di integrazione è affidato ai system integrator che possono accedere all’alta tecnologia Hitachi”.

Read also :