Big Data : Cassandra 1.2, nuova versione del database NoSQL open source

Big DataData storageDatabaseWorkspace

Apache Software Foundation annuncia il rilascio di Cassandra 1.2 , ultima versione del database NoSQL open source

Cassandra 1.2 si annuncia come un aggiornamento importante del popolare database NoSQL open source. La nuova versione aggiunge un numero importante di nuove funzionalità validate da l’ASF (Apache Software Foundation) che gestisce ormai circa 150 progetti e iniziative open source.

Cassandra 1.2 è una base dati ad alte prestazioni , scalabile e fault tolerant in grado di trattare contemporaneamente migliaia di richieste NoSQL in ambito Big data per trattare diverse informazioni non strutturate . Cassandra è in grado di operare totalmente in cloud o in modalità ibrida.

Questa nuova versione prevede il supporto a cluster più densi attraverso nodi virtuali ( vnode). Ogni vnode è in grado di supportare diversi terabyte di dati con un minor numero di macchien virtuali Java coinvolte. Altra novità sono gli”atomic batch” , un meccanismo di protezione dell’integrità transazionale dei processi in ambito sviluppo. Un batch permette di raggruppare diversi aggiornamenti senza intervento manuale. Infine Cassandra 1.2 integra la versione 3 del CQL (Cassandra Query Language) che ora permette la riunione di database distribuiti non memorizzati all’interno del medesimo supporto fisico.

Nel presentare la nuova versione id Cassandra l’ASF ha dato un’indicazione dei principali attori del mercato IT che fanno uso di Cassandra, un lungo elenco che comprende Adobe, Appscale, Cisco, Clearspring, Disney, IBM, Morningstar, Netflix, Openwave, OpenX, Palantir, Plaxo, Rackspace, Reddit, Spotify, Thomson-Reuters, Twitter, US Government, Walmart Labs, Williams-Sonoma.

Read also :
Autore: Silicon
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore