Con ExDs il repository è online

Data storage

Hp prepara un nuovo sistema di archiviazione forse pronto per la fine dell’anno

Ispirandosi al sistema di storage di Google, Hp si prepara a lanciare il nuovo sistema storage ExDs, repository online per memorizzare contenuti e file. La soluzione, che utilizza server blade Hp, si propone come un’appliance e utilizzerà fino a 820 dischi pari a 1Tb per l’archiviazione dei file, sistemati in due cabinet in formato 42U.

Inizialmente pensato per supportare la gestione dello streaming multimediale e per i media statici di SnapFish, azienda con oltre 5 miliardi di immagini online da gestire, ExDs ha ben presto mostrato tutte le sue potenzialità anche in altri settori come, ad esempio, le compagnie che oeprano nel gas e nei combustibili che hanno necessità di effettuare ricerche sismiche complesse. In generale, il fatto che il nuovo sistema di storage offra notevole capienza e gestione semplificata hanno reso evidente come ExDs costituisca la nuova frontiera dell’offerta. Sempre più aziende, infatti, sono interessate a identificare una soluzione che risolva il problema dello spazio, dei consumi secondo nuove economie di scala, magari iniziando con un servizio di bakup online o di archiviazione on line dei video. La soluzione, proposta a 2 dollari per gigabyte o a 2mila dollari per terabyte include software, hardware, infrastrutture e armadi, tutta l’installazione e i servizi di supporto.

Read also :
Autore: Silicon
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore