CommVault Simpana 9 si adegua alla virtualizzazione dello storage

Data storage

La piattaforma software Simpana si evolve per rispondere alle necessità dei data center : scalabilità in ambienti virtuali, deduplicazione alla sorgente integrata e migrazione da soluzioni software proprietarie

CommVault rilascia una nuova versione, la numero 9 , della piattaforma di gestione dati Simpana. Le promesse sono di opzioni di ripristino più granulari, riduzione del traffico sulla rete aziendale, accompagnate da tool per la migrazione da sistemi concorrenti di Symantec ( Netbackup) o Ibm (Tivoli).
Con Simpana 9, CommVault procede concretamente nella sua strategia integrata di data e information management . Integrando strettamente snapshot, replica e copie persistenti, sicure, integrate e tutte gestite dalla stessa policy di protezione, “Simpana 9 non solo rende più semplice alle aziende il backup e la protezione dei dati, ma consente anche di identificarli, accedervi e recuperarli in modo più semplice e veloce, ovunque ed in ogni momento”.

CommVault ha migliorato la piattaforma in modo da comprendere il supporto a nuove macchine virtuali ed alla crescita dei dati, con la possibilità di scalare immediatamente a migliaia di VM in ambienti eterogenei. La console unificata di CommVault offre una visione unica del consumo delle risorse e dell’utilizzo dello storage, sia in ambiente fisico che in ambiente virtuale, con il risultato di semplificare lifecycle management, protezione e mantenimento dei dati su tutti i loro livelli.
Ai clienti SAP, CommVault offre nuove funzionalità di integrazione, compresa un’archiviazione policy-based per migliori prestazioni a livello di database e applicazioni. La nuova deduplicazione alla sorgente riduce la quantità di dati trasferiti tra le reti aziendali a scopi di backup e replica, fino al 90 per cento.

Read also :
Autore: Silicon
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore