Commvault: prosegue l’ampliamento verso le appliance iperconvergenti

CloudCloud managementData storage

In occasione di Commvault GO 2018 i vertici della società in Italia hanno fatto il punto sull’evoluzione delle soluzioni di appliance iperconvergenti e l’evoluzione di tre macroaree

Commvault annuncia novità in tre principali macroaree. In primo luogo il repackaging dell’offerta per semplificare l’interazione con il canale e una proposizione semplice sul mercato. “Il focus sul canale è certificato dal fatto che è stato aperto un nuovo gruppo all’interno dell’azienda, il PSD (Partner Success Desk) in italiano per il supporto online dei distributori e dei rivenditori, informazioni necessarie, configurazioni, licensing e semplificazione del listino che è stata colta positivamente”, spiega Vittorio Bitteleri, country manager Commvault in Italia.
Le alleanze strategiche siglate in ultima battuta con NetApp e Hpe, che si vanno ad aggiungere a quelle con Cisco, Hitachi e Fujitsu, nel cui listino sono entrate le componenti di Commvault, segnano un altro tassello nella strategia della società, che ricorda anche l’accordo con l’Accenture Innovation Center. Infine la terza macroarea riguarda l’estensione delle appliance annunciate un anno fa, nuovi modelli di sizing più piccoli e più grandi, confermano l’interesse verso le soluzioni di appliance iperconvergenti, ulteriormente avallate dal fatto che si vada a coprire fasce di mercato diverse: con la più piccola, da 5 terabyte Commvault può coprire il mondo della media piccola impresa italiana.

Con Hpe e NetApp la partnership è anche commerciale e ricalca quello che è stato disegnato per il mercato. Commvault sta investendo in Intelligenza artificiale e in Machine learning e una soluzione che sia già in grado di capire la realtà del cliente: si autoconfigura, ha un approccio ai dati e previene i picchi e, attraverso il machine learning offre un aiuto dal punto di vista del mantenimento della sicurezza. “Con NetApp il rapporto è storico”, spiega Vincenzo Costantino, Emea South technical services director di Commvault. Si estende così la collaborazione tecnologica tra le due aziende, per permettere ai clienti NetApp di semplificare le operazioni di backup e recovery end-to-end. Diventando un rivenditore completo, sia NetApp sia i suoi partner di canale possono proporre una soluzione NetApp che includa il software Complete Backup & Recovery di Commvault. In questo modo, NetApp affianca la soluzione di backup e recovery alla propria innovativa offerta Data Fabric, consentendo ai clienti di facilitare la gestione degli snapshot e di backup e ripristino e di estendere la protezione dei dati al cloud.

Vincenzo Costantino

Aperti alle tecnologie – spiega – supportiamo i sistemi superlegacy fino ad arrivare ai connettori cloud. Oggi prevale il concetto di hyperscale che dà al cliente finale la possibilità di affiancare una completa copertura. Il mercato chiede soluzioni che coprano la complessità dei sistemi operativi in cloud”.
Il Gdpr ci ha dato soddisfazione – spiega Costantino – il canale si è arricchito con grandi system integrator che si sono avvicinati a Commvault”.

In occasione di Commvault GO 2018 la società ha annunciato due ingressi nella famiglia di appliance cloud-ready – Commvault HyperScale Appliance (modello HS3300), infrastruttura scale-out per managed service provider (MSP) e grandi aziende, e Commvault Remote Office Appliance, un’appliance che permette alle imprese di estendere le soluzioni Commvault Complete Backup & Recovery agli uffici remoti.

Le nuove appliance si basano sul Commvault HyperScale Appliance (modello HS1300) e ne ampliano l’offerta con capacità inferiori e superiori al fine di fornire ai clienti maggiori flessibilità e scelta. L’appliance più potente offre scale-out data protection integrata con tecnologia Commvault HyperScale insieme a Commvault Complete Backup & Recovery, la soluzione del mercato per la protezione, l’uso e la gestione dei dati. L’appliance più piccola, invece, costituisce una soluzione integrata per gli uffici remoti al fine di semplificarne la gestione come fossero parte di una strategia hybrid IT centralizzata basata sulle più potenti appliance Commvault HyperScale.

Read also :
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore