Viya, la nuova piattaforma di analytics per SAS

Business intelligenceData storage

Con Viya SAS rinnova le fondamenta delle sue applicazioni e presenta un’architettura nata da zero per il cloud, aperta a utenti e sviluppatori

Una delle tendenze più evidenti nel campo dei Big Data riguarda la semplificazione – ma non banalizzazione – degli strumenti di analisi, per non lasciarli solo nel campo specifico dei data scientist e degli esperti di modelli statistici. Le piattaforme di analytics devono evolversi in questo senso e SAS ha deciso di affrontare la questione in modo trasversale: la grossa novità del SAS Global Forum è Viya, la nuova piattaforma di analisi e visualizzazione delle informazioni su cui si baseranno le soluzioni SAS del prossimo futuro e che promette molta più semplicità per chi deve usare funzioni di analisi dei Big Data e anche integrarle in applicazioni o servizi propri.

Viya va considerata dal punto di vista concettuale più come un’architettura che come un prodotto monolitico in sé. Nasce da zero per essere eseguita in cloud e per essere aperta. La focalizzazione sul cloud è legata in primis alla constatazione che presto tutte le aziende avranno più dati in cloud che nei propri datacenter, ma in generale la piattaforma è gestibile anche come un insieme di servizi richiamabili via API, cosa ovviamente possibile anche on-premise ma che in cloud assume una valenza e un raggio d’azione superiori. L’apertura è legata alla possibilità di combinare le funzioni di Viya in proprie applicazioni, via API e con linguaggi come Python e Lua, sfruttandola come se fosse una piattaforma di sviluppo in campo analitico.

Una schermata di Visual Analytics
Una schermata di Visual Analytics

SAS punta anche sulla completezza dell’ambiente di Viya. La piattaforma copre tutto il ciclo di vita dei processi di analisi, dallo sviluppo all’esecuzione passando per la loro distribuzione in azienda. L’architettura modulare rende poi Viya utilizzabile da vari tipi di utenti, non necessariamente chi ha sempre l’esigenza di analizzare petabyte e petabyte di informazioni ma anche chi si sta magari solo avvicinando al mondo dell’elaborazione dei Big Data. E anche a chi ha skill interni che non sono quelli del data scientist ma dell’utente business o dello sviluppatore.

SAS Viya sarà disponibile commercialmente nel terzo trimestre 2016, alcuni clienti “early adopter” inizieranno a testarla già il prossimo maggio. Insieme alla piattaforma arriveranno anche quattro prodotti di analytics basati su di essa e accomunati dalla denominazione Visual a indicare che hanno un’interfaccia semplice punta-e-clicca, pur potendo essere gestiti con anche un’interfaccia di sviluppo interattiva.

Visual Analytics e Visual Statistics sono le “versioni Viya” di due moduli già presenti. Il primo e dedicato all’esplorazione “visuale” dei dati e al reporting, il secondo permette di definire e testare in maniera semplice modelli statistici per sottoinsiemi di dati, in modo da rilevare tendenze ed eseguire analisi predittive. I prodotti del tutto nuovi sono Visual Investigator e Visual Data Mining and Machine Learning. Il primo è un ambiente per l’analisi, le query e la visualizzazioni dei dati indipendentemente dal loro formato, il secondo è dedicato ai data scientist e serve ad applicare tecniche di machine learning a dati strutturati e non strutturati.

Read also :
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore