Arriva l’ora della privatizzazione anche per Qlik

AcquisizioniBusiness intelligenceData storageEnterprise

Anche Qlik entra nel portafoglio di un’azienda di private equity per soddisfare gli investitori con un sensibile premio

La preoccupazione di fare sempre più contenti gli investitori sta continuando a influenzare la strategia delle imprese statunitensi, tra divisioni per avere una maggiore focalizzazione e privatizzazioni con forti “premium” sul valore delle azioni. Ora tocca a Qlik, nome ben noto a chi si occupa di business intelligence e soprattutto di piattaforme per la visualizzazione delle informazioni. Qlik ha raggiunto un accordo per essere acquisita dall’azienda di private equity Thoma Bravo, in una transazione valutata circa tre miliardi di dollari.

Qlik sottolinea che gli azionisti riceveranno qualcosa come il 40 percento in più rispetto al valore delle azioni al momento della formalizzazione dell’accordo. In realtà i primi commenti degli osservatori all’operazione sottolineano come questa sia dovuta alla pressione dell’ormai ben nota Elliott Management, che possiede circa il 10 percento di Qlik e lo scorso marzo ha messo in discussione la sua strategia facendole avviare una valutazione di alternative tra cui, appunto, una cessione.

Una schermata di QlikView 11
Una schermata di QlikView 11

Secondo Lars Björk, Chief Executive Officer di Qlik, l’acquisizione da parte di Thoma Bravo “fornisce la maggiore flessibilità per eseguire il nostro piano strategico” anche perché Thoma “ha una storia eccellente di investimenti a lungo termine in aziende tecnologiche di primo piano”. L’acquirente dal canto suo si è detto “fiducioso di poter applicare la nostra esperienza sviluppata con aziende software leader di mercato per incrementare la crescita e le quote di mercato di Qlik in tutto il mondo”.

Tra le aziende attualmente in portafoglio per Thoma Bravo ci sono Attachmate, Compuware, Landesk e Riverbed. In passato ha seguito anche Blue Coat, Entrust, JDA, Sonicwall e Tripwire. Al momento il messaggio a clienti e partner di Qlik è “business as usual”: i rapporti in essere e il management non dovrebbero cambiare.

Read also :
Autore: Silicon
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore