Mindsphere World Italia è dentro un’economia sempre più basata sull’analisi del dato

Big DataData storage

Presentata ufficialmente l’associazione per lo sviluppo di uno standard IoT per l’industria e le infrastrutture MindSphere World Italia. Il presidente è Busetto, a capo di Siemens Italia

MindSphere è il sistema operativo aperto per l’IoT basato sul cloud di Siemens nel campo della digitalizzazione. Si tratta di un ecosistema che consente di raccogliere, analizzare e trasformare i dati già disponibili e prodotti da uno stabilimento, un impianto, un’infrastruttura, una macchina o linea produttiva, in conoscenza, in informazioni, ovvero la base per il successo delle aziende ai tempi di Industria 4.0.

MindSphere World Italia – Il Board

Ed è proprio su questo concetto e condivisione di informazioni che si basa la novità. Oltre a Siemens, i soci fondatori di MindSphere World Italia sono realtà italiane eterogenee di diverse dimensioni che provengono in particolare dal mondo manifatturiero, IT e system integrator, universitario: Buffoli Transfer, Camozzi Digital, Crippa, Engineering Ingegneria Informatica, Famar, Fondazione Politecnico di Milano, Itcore, Jobs, Mario Frigerio, Miraitek, Nordmeccanica, Pama, Rittal, Rettificatrici Ghiringhelli, Salmoiraghi, Sampsistemi e Zani.

Il dato al centro

L’Italia è il secondo paese, dopo la Germania, ad aver dato i natali a questa nuova realtà, della quale si era già iniziato a parlare dalla scorsa estate. “L’associazione MindSphere World è nata con l’obiettivo di essere da subito una realtà internazionale. La creazione di un’organizzazione locale di utenti MindSphere in Italia e nei paesi assegnati Francia, Spagna e Portogallo rappresenta non solo un altro importante passo avanti nella promozione dell’ecosistema che circonda la piattaforma aperta per l’IoT ma anche un’ulteriore dimostrazione dell’importanza strategica del mercato italiano per l’azienda nel settore industriale, dal manifatturiero ai processi continui, e del ruolo di Siemens, e delle sue divisioni industriali, in Italia a livello mondiale”, afferma Giuliano Busetto, Presidente di MindSphere World in Italia, Country Division Lead delle Divisioni Digital Factory e Process Industries and Drives di Siemens Italia e Amministratore di Siemens Industrial Software.

Giuliano Busetto

Assume inoltre valore la presenza, tra i soci fondatori dell’associazione, di partner dal mondo dei costruttori di macchina, interessati alla competitività e all’innovazione tecnologica sui principali mercati serviti, così come la presenza di università, partner industriali e anche start up innovative. MindSphere si pone l’obiettivo di essere lo standard IoT per applicazioni su cloud non solo nel mondo industriale ma anche nelle infrastrutture”.

Ecosistema IoT

Tra gli obiettivi che si è posta l’associazione vi è quello di creare lo sviluppo dell’ecosistema IoT basato su sistema operativo MindSphere con i benefici che avranno gli utilizzatori, “cerchiamo di capire come vengano soddisfatte le richieste dal mondo digitale e quanto i partner siano innovativi nei mercati di riferimento. E’ un ecosistema aperto e per ogni attività nel sistema abbiamo bisogno di chi sviluppa App e quindi l’aspetto tecnologico è di importanza strategica”, spiega Busetto.

Con l’obiettivo di siglare un centinaio di contratti entro la fine dell’anno fiscale, lo sviluppo futuro di MindSphere sarà quello di trasmettere le informazioni sul mercato: l’uso del cloud è evoluto, e le App devono diventare fonte di business per i partner.

MindSphere World Italia – Il board

Nell’ottica di sviluppare network e creare una rete per un apprendimento reciproco, MindSphere World Italia sarà presente a BI.MU, dal 9 al 13 ottobre, a Fieramilano, dove aziende che operano nell’ambito engineering, Ict e componentistica racconteranno la propria esperienza. Parla di “piattaforma internazionale e aperta” Roberto Crotti, vice presidente e segretario del consiglio direttivo e di “analisi di una mole di dati enormi provenienti dalle macchine”, dice Enrico Conte, membro del consiglio direttivo e responsabile del gruppo di lavoro Technology, il quale sottolinea come fosse necessario dare il via a una piattaforma di condivisione del dato. “La struttura aperta di MindSphere offre a noi utenti una vasta gamma di vantaggi, in particolare grazie al collegamento di macchine e impianti, indipendentemente dal produttore, e grazie anche alla possibilità di sviluppare applicazioni. Nell’ambito dell’associazione, possiamo ora parlare anche con altri utenti di come le tecnologie disruptive stiano cambiando il volto dell’economia e del conseguente potenziale di business che potrebbe essere utilizzato per soluzioni basate sull’IoT“, spiega Conte.

Read also :
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore