Il ruolo degli analytics nella Digital Transformation

Big DataData storageEnterpriseProgetti

Con la ricerca 2018 Global State of Enterprise Analytics, MicroStrategy mette in evidenza come dati e analytics siano utilizzati soprattutto per migliorare i processi, l’efficienza dei costi e mettere a fuoco la strategia di cambiamento

500 professionisti di aziende enterprise a livello mondiale che operano con analytics e business intelligence hanno partecipato alla ricerca 2018 Global State of Enterprise Analytics sullo stato delle operazioni nelle loro proprie aziende.

Metodologia - Il campione della ricerca
Metodologia – Il campione della ricerca

Una prima evidenza: il 90 percento ha dichiarato che dati e analytics sono importanti per la trasformazione digitale delle proprie aziende e che è previsto un maggiore investimento su questi due asset nei prossimi cinque anni. E tuttavia le sfide in questo ambito sono ancora importanti quando si tratta di sfruttare proprio i dati e gli analytics per i progetti di trasformazione digitale.

MicroStrategy, presentando i risultati della ricerca, ha scoperto inoltre che dati e analytics sono utilizzati principalmente per migliorare i processi, l’efficienza dei costi, la strategia e il cambiamento, e quando si sceglie una soluzione di enterprise analytics la sicurezza sia una delle principali preoccupazioni.

Cinque i punti importanti evidenziati dalla ricerca: più dati e di qualità superiore permettono di ottenere vantaggi competitivi. E’ un rilievo quasi banale quando si tratta di trasformare la customer experience e creare nuovi modelli di business.

Le imprese data-driven a livello mondiale dichiarano che i due principali vantaggi delle proprie operazioni di analytics sono il miglioramento dell’efficienza e della produttività (63 percento) così come la maggiore velocità ed efficacia dei processi di decision making (57 percento).

Da un lato il ruolo dei Chief Data Officer è sempre più importante, ma dall’altro fiducia e ottimismo nella materia non sono sufficienti. E così mentre più della metà delle aziende intervistate dichiara di avere un Chief Data Officer e come questo ruolo sia cruciale per la democratizzazione di dati e analytics aziendali il 48 percento dei dipendenti front-line non ha però accesso alle informazioni, ostacolando i processi decisionali in tempo reale con un impatto anche sui profitti.

Inoltre, più le aziende sfruttano i dati per accelerare la propria trasformazione digitale e rafforzare il proprio vantaggio competitivo, più subentrano fattori in grado di frenare la velocità. A livello globale, le tre sfide che solitamente le aziende devono affrontare sono: privacy e sicurezza dei dati (49 percento), democratizzazione dei dati all’interno della propria azienda (33 percento) e una mancanza di formazione su come sfruttare al meglio il crescente flusso di informazioni (29 percento). E il 45 percento delle aziende dichiara che meno della metà dei propri dati aziendali è governata o aderente a una singola versione della verità.

Quali sono le tipologie di soluzioni che più aiutano in azienda?

In questa fase gli investimenti aziendali per valorizzare dati e implementare soluzioni analitiche sembra continuare a crescere. Gli investimenti in dati e analytics accelereranno nei prossimi cinque anni, e il 71 percento delle aziende ha affermato di avere in programma ulteriori investimenti sulle operazioni correlate nel 2020.

Inoltre, la ricerca ha rivelato che oltre il 95 percento delle aziende ha intenzione di investire un budget simile o superiore nell’assunzione di nuovi talenti in dati e analytics. Infine il 90 percento degli intervistati ha dichiarato che dati e analytics sono importanti per la trasformazione digitale delle proprie aziende. Cloud Computing, Big Data e AI/machine learning i trend che anche nei prossimi anni avranno un impatto più significativo.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore