VMworld Europe 2018 porta alle aziende una “blockchain dedicata” e Project Dimension

CloudCloud management
VMworld Europe 2018

A Barcellona, in occasione di VMworld Europe 2018, Pat Gelsinger, Ceo di VMware, e il Cto Ray O’Farrell hanno presentato VMware Blockchain e Project Dimension

A Barcellona sono i giorni di VMworld Europe 2018 di VMware e il CEO di VMware Pat Gelsinger, insieme al CTO Ray O’Farrell, ha presentato alcune novità tra cui VMware Blockchain e Project Dimension.

VMware Blockchain (ora in beta) è un servizio che fornirà una blockchain autorizzata per i consorzi di aziende, intrinsecamente più sicura delle blockchain pubbliche. VMware Blockchain fornirà le basi per promuovere una fiducia “decentralizzata”, offrendo allo stesso tempo scalabilità, affidabilità, sicurezza e gestibilità di livello enterprise.

Il servizio sarà integrato nei tool VMware esistenti per proteggere la rete e le funzioni di calcolo che sono alla base di una vera blockchain aziendale. Allo sviluppo e al supporto della proposta con VMware stanno collaborando Dell Technologies, Deloitte e WWT. Inoltre, IBM Cloud for VMware Solutions supporterà VMware Blockchain.

Pat Gelsinger, CEO di VMware

Tre le sfide e gli ambiti di utilizzo: la possibilità di distribuire i nodi su più ambienti cloud diversi, inclusi i nodi gestiti on-premise; operations affidabili supportate dalla disponibilità di VMware Blockchain come piattaforma SaaS gestita, da un’interfaccia unificata di gestione e da strumenti di monitoraggio e controllo aziendale; e un’offerta ad hoc per gli sviluppatori che comprende strumenti per gli smart contract Continuous Integration/Continuous Delivery (CI/CD), guide approfondite per gli sviluppatori, documentazione API e codice di esempio e il fondamento open source in Project Concord.

Per quanto riguarda Project Dimension, sempre in beta. Ricordiamo che è stato presentato in occasione di VMworld Usa a settembre 2018 ne avevamo già parlato su Silicon. Il progetto consentirà ai clienti di utilizzare l’infrastruttura che risiede fisicamente nei data center, nei siti branch o edge tramite un approccio as-a-service cloud-managed. Sfruttando la semplicità, l’agilità e la velocità dell’infrastruttura cloud-managed as-a-service e calandola fisicamente ovunque sia necessaria, Project Dimension sarà in grado di alimentare una serie di casi d’uso edge, data center e di cloud ibrido.

Project Dimension estenderà VMware Cloud per offrire un software defined data-center (SDDC) in un’appliance as-a-service iper-convergente, sfruttando un’architettura ibrida di componenti cloud e lo stack completo di VMware SDDC in esecuzione a livello locale. I clienti potranno implementare la tecnologia data center on-premise con la massima semplicità, agilità, sicurezza e piena interoperabilità dell’infrastruttura, aspetto che caratterizza VMware.

Read also :