VMware annuncia Virtual Cloud Network, nuovo approccio alle reti software-defined

CloudNetworkNetwork managementVirtualizzazione

Virtual Cloud Network è la visione di VMware per un’ architettura di rete end-to-end, software defined e sicura nell’era multicloud. I tasselli tecnologici della proposta

“VMware vuole offrire gli strumenti ai clienti per costruire le Virtual Cloud Networks software-defined di domani che consentiranno di connettere e proteggere app e utenti. Con il nuovo portafoglio di sicurezza e networking NSX, l’azienda supporta i clienti nel creare una Virtual Cloud Network oggi attraverso un tessuto aziendale digitale software-defined flessibile, programmabile e intrinsecamente più sicuro”.

Con queste parole Rajiv Ramaswami, COO per prodotti, cloud e servizi di VMware, ha presentato la visione del vendor per quanto riguarda gli scenari delle reti virtuali distribuite in cloud. Nell’ambito di questa visione VMware ha introdotto nel proprio portafoglio VMware NSX per consentire connettività e sicurezza coerenti e pervasive per app e dati nei software-defined data center, branch aziendali, cloud e ambienti telco.

Man mano che le organizzazioni si spostano dai data center centralizzati, alle applicazioni iper-distribuite e ai centri risorse edge,  si trovano ad affrontare le difficoltà imposte da nuovi livello di complessità della rete e della sicurezza. Con una Virtual Cloud Network, i clienti potranno creare un’architettura di rete end-to-end software-defined che possa fornire servizi ad applicazioni e dati, ovunque risiedano. La Virtual Cloud Network opererà su scala globale da un edge all’altro e offrirà connettività e sicurezza coerenti e pervasive per app e dati indipendentemente dall’infrastruttura fisica dall’ubicazione fisica sottostante.

Frost & Sullivan – Il mercato SD-WAN

Il portafoglio include l’integrazione di VMware NSX SD-WAN con VMware NSX Data Center e VMware NSX Cloud, il supporto NSX Cloud per le applicazioni in esecuzione in Microsoft Azure, il supporto NSX Data Center per le applicazioni containerizzate cloud native e bare metal e le ottimizzazioni per le Telco/NFV e delle prestazioni di rete per carichi di lavoro distribuiti su NSX Data Center.

Per quanto riguarda le problematiche di virtualizzazione, esse sono indirizzate da VMware con VMware NSX Data Center. NSX Data Center consente ai clienti di progettare, costruire e gestire data center di prossima generazione basati su policy che automatizzano applicazioni tradizionali e moderne e aiutano a proteggere le applicazioni e i dati attraverso la sicurezza che è parte integrante dell’infrastruttura.

L’ultimo aggiornamento include nuove funzionalità di container e bare metal che potranno offrire servizi di rete coerenti a tutte le applicazioni e ai modelli di deployment. VMware aggiunge inoltre nuove ottimizzazioni delle prestazioni accelerate per carichi di lavoro distribuiti, che forniranno migliore supporto agli ambienti di virtualizzazione delle funzioni di telco/rete.

L’ambito software-defined fa riferimento a VMware NSX SD-WAN. Con NSX SD-WAN, i clienti possono offrire migliori prestazioni cloud e applicative con visibilità completa, metriche, controllo e automazione di tutti gli endpoint di dispositivi e utenti. NSX SD-WAN si integra con NSX Data Center e NSX Cloud, consentendo ai clienti di estendere policy di rete e di sicurezza coerenti dal data center alla filiale fino al cloud, fornendo al contempo visibilità operativa e controllo end-to-end. NSX SD-WAN rappresenta una piattaforma estensibile per le aziende e le società di telecomunicazioni per integrare sia i servizi on-premise che i servizi cloud nell’ambito della stessa coerente policy aziendale.

Le esigenze di uno scenario multicloud fanno riferimento invece a VMware NSX Cloud che fornisce reti e sicurezza coerenti per le applicazioni eseguite sia nei data center privati basati su VMware sia nei cloud pubblici. NSX Cloud affronta le sfide operative inerenti l’utilizzo di più cloud pubblici, come il rischio di avere policy e regole incoerenti nei cloud.

Con l’ultima versione di NSX Cloud, VMware aggiungerà nuovi controlli nativi per i clienti che utilizzano Microsoft Azure all’interno della propria strategia multi-cloud. VMware NSX Hybrid Connect permetterà invece di risolvere le problematiche di consistent networking, per generare un tessuto software coerente, e sicuro che interconnette data center e cloud mantenendo la stessa governance e controllo.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore