La spesa per le tecnologie software-defined crescerà, parola di 451 Research

CioCloudData storageProgettiStorageVirtualizzazione

Il 67 percento delle aziende intende aumentare gli investimenti nelle infrastrutture software-defined, anche se la mancanza di skill ne frena la diffusione

Il 67 percento delle aziende intende aumentare nel corso del 2016 la sua spesa in tecnologie collegate alle Software-Defined Infrastructure (SDI) e questo incremento degli investimenti è stimato in oltre il 14 percento: sono le conclusioni principali di un’indagine che 451 Research ha condotto coinvolgendo oltre 900 professionisti dell’IT a livello mondiale. La maggiore spinta verso le infrastrutture software-defined viene dalla digitalizzazione del business, che impone di migliorare l’efficienza e l’efficacia del proprio ambiente IT.

Storicamente è la virtualizzazione dei server il punto di partenza delle imprese verso la creazione di ambienti software-defined, ma le aziende progettano di aumentare i loro investimenti anche negli approcci correlati del Software-Defined Networking (SDN) e del Software-Defined Storage (SDS). Il 37,4 percento del campione di 451 Research indica di voler accrescere la spesa in SDN e il 26,9 percento in SDS. Nel complesso, il 65 percento afferma che ci si avvicina alle infrastrutture software-defined per migliorare la reattività e la flessibilità dell’IT.

Il marketing multicanale è uno dei settori più interessati dalla digitalizzazione (Adidas)
Il marketing multicanale è uno dei settori più interessati dalla digitalizzazione (Adidas)

Questo non vuol dire che il percorso verso le SDI sia sempre agevole, tanto che solo il 21 percento delle aziende del campione ha implementato ambienti software-defined. I principali ostacoli identificati per la diffusione di queste tecnologie sono la loro poca maturità secondo i top manager e la mancanza di skill interni secondo i manager di livello inferiore. Al momento, inoltre, realizzare una infrastruttura software-defined significa dover combinare fra loro prodotti di aziende differenti. Tra i vari attori del mercato quelli giudicati più importanti sono VMware (66 percento circa di citazioni), Cisco (39 percento) e Microsoft (28 percento).

Secondo Nikolay Yamakawa, Senior Analyst di 451 Research, il successo di una implementazione di SDI deriva dal fatto che “I decisori aziendali dovrebbero prima condurre un audit dei loro skill interni e colmare eventuali lacune. Nel frattempo i vendor dovrebbero cercare di giocare un ruolo più proattivo nel comunicare i requisiti [delle SDI] e presentare case study che aiutino a superare queste barriere”.

Read also :
Autore: Silicon
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore