Terzo trimestre fiscale positivo per Red Hat

Silicon è il sito di tecnologia dedicato alle strategie delle aziende IT che cavalcano i nuovi trend di mercato, dal cloud computing alla virtualizzazione, dal mobile al byod. Analisi, approfondimenti, prove di app e prodotti, oltre alle notizie quotidiane, fanno di Silicon l’appuntamento giornaliero per i manager che vogliono capire come la tecnologia possa aiutarli nel fare business. Su queste tematiche Silicon realizza interviste agli attori del mercato e reportage dai principali eventi, sia in Italia sia all’estero.

Fatturato Red Hat al +15 percento e utili in crescita, con sempre in mente il cloud ibrido

Red Hat ha reso pubblici i risultati finanziari del trimestre fiscale terminato lo scorso 30 novembre. L’azienda ha chiuso il periodo con un fatturato di 524 milioni di dollari (+15 percento anno su anno) di cui 457 legati ad abbonamenti (+16 percento). L’utile operativo è stato di 69 milioni di dollari (+3 percento) che si sono trasformati in 47 milioni di utile netto. Red Hat a fine trimestre aveva poco meno di 2 miliardi di dollari in liquidi e investimenti. Parte di questa somma è stata usata per riacquistare 78 milioni di proprie azioni. L’azienda ha la facoltà di riacquistare altri 352 milioni di dollari di proprie azioni.

Jim Whitehurst
Jim Whitehurst, CEO di Red Hat

Con questi risultati Red Hat prevede di chiudere il prossimo trimestre fiscale con un giro d’affari intorno ai 537 milioni di dollari e tutto l’anno fiscale con circa 2 miliardi di dollari di fatturato.

Il business legato agli abbonamenti software deriva in gran parte dai prodotti infrastrutturali, che nel trimestre hanno mosso 373 milioni di dollari (+12 percento anno su anno). In secondo piano i prodotti legati allo sviluppo (84 milioni) che però crescono velocemente (+37 percento).

Prevedibilmente positivi i commenti del management di Red Hat. Jim Whitehurst, Presidente e CEO, ha sottolineato che l’azienda ha “rafforzato la sua posizione nel cloud ibrido aperto presentando nuove tecnologie e lanciano una partnership strategica con Microsoft.

Read also :