Michael Dell: conteremo solo in tre nel mercato PC

CloudComputerLaptopMobilityServerWorkspace

Lenovo, HP e ovviamente Dell guideranno il mercato con un quasi-monopolio, secondo il CEO e fondatore Michael Dell. E nel frattempo niente smartphone.

Lenovo, HP e Dell oggi rappresentano insieme il 51-53 percento del mercato PC mondiale, ma entro 5-7 anni questa percentuale salirà all’80 percento lasciando agli altri produttori un ruolo sostanzialmente da comprimari. È l’opinione che Michael Dell, CEO e fondatore di Dell, ha espresso secondo l’agenzia Reuters durante un convegno in India. Il fenomeno sarà dovuto alla flessione nelle vendite di PC che stiamo vivendo da diverso tempo: il calo di fatturato ha effetti negativi più forti su chi ha una presenza più debole nel mercato e finisce per rafforzare chi è già in testa.

Michael Dell
Michael Dell

In questo scenario Michael Dell difende la scelta fatta anni fa di privatizzare l’azienda, anche se allora la decisione fu molto contestata. Secondo Michael Dell “essere un’azienda privata ci ha certamente permesso di focalizzarci sul nostro futuro da qui a 3, 5 o 10 anni e di evitare quell’orientamento al breve termine in cui si ritrovano le aziende quotate“. Una constatazione espressa più volte anche da altri manager Dell.

Secondo Michael Dell la trasformazione della società da un puro (almeno nella percezione del mercato) venditore di PC a un fornitore completo di servizi di enterprise computing è palese: “Siamo riusciti a crescere anche se il mercato si sta contraendo e naturalmente il nostro business va ben oltre i dispositivi, sino al data center, al software, ai servizi e alla sicurezza“.

Ma niente smartphone, nonostante tutti ne parlino: “Penso che oggi ci siano solo una o due aziende che fanno utili nel mercato smartphone e che ci siano diverse aziende che perdono sostaziose somme di denaro“, ha spiegato Michael Dell.

Read also :
Autore: Silicon
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore