Infrastrutture cloud: è una partita tra Cisco e HPE

CloudDatacenterIaasServer

HPE punta sui server e Cisco sul networking, insieme fanno la maggior parte del mercato delle infrastrutture cloud a livello globale

I dati di mercato raccolti da Synergy Research Group e relativi al quarto trimestre 2015 indicano che il mercato dei prodotti per le infrastrutture cloud è sempre più una partita a due che vede in gioco HPE e Cisco. Secondo gli analisti HPE ha mantenuto la sua prima posizione ma nel corso del trimestre Cisco ha ridotto il distacco. Entrambe le aziende hanno visto una forte crescita nei loro fatturati, soprattutto grazie al fatto che tutto il mercato cresce di oltre il 20 percento l’anno.

Il giro d’affari complessivo del 2015 per le infrastrutture cloud ha superato i 60 miliardi di dollari, dovuti in grandissima parte (95 percento per il quarto trimestre) a server, sistemi operativi, storage, networking e piattaforme di virtualizzazione. Il resto è fatto da sistemi per la sicurezza e la gestione delle infrastrutture.

CIE_Q415Dopo HPE e Cisco troviamo Dell e Microsoft, sostanzialmente appaiate in terza posizione, e come quinto vendor c’è IBM. Il doppio confronto HPE-Cisco e Dell-Microsoft va avanti da circa due anni, cioè da quando IBM ha visto progressivamente calare il suo market share. Proprio una buona chiusura d’anno di Big Blue ha però portato gli altri vendor a cedere quote di mercato, anche per la progressiva crescita dei prodotti “unbranded” realizzati dagli ODM.

Scomponendo il mercato si nota che Cisco prevale nelle infrastrutture per il cloud pubblico e HPE prevale in quelle per il cloud privato. Prevedibilmente, HPE guida nettamente per il segmento dei server e Cisco domina in quello del networking, ma sta crescendo rapidamente anche per la parte server. Microsoft deve la sua terza posizione ai sistemi operativi e ai sistemi di virtualizzazione, Dell e IBM puntano su un’offerta più differenziata.

La crescita del mercato intanto non dà segni di rallentare per i due suoi segmenti. Secondo Jeremy Duke, fondatore di Synergy Research Group, la crescita delle infrastrutture per il cloud pubblico continua perché “AWS e gli altri operatori cloud stanno avendo un grande successo nell’attrarre le aziende verso una gamma di servizi sempre in espansione“, ma parallelamente cresce anche il cloud privato perché il management delle aziende vuole allontanarsi dal modello tradizionale in cui i workload vengono eseguiti “da una infrastruttura IT non flessibile“.

Read also :
Autore: Silicon
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore