Oracle Database 12c R2 prima in cloud e poi on-premise?

CloudSaas

Varie fonti indicano che Oracle Database 12c R2 potrebbe arrivare prima in versione cloud e solo dopo in quella convenzionale

Oracle Database 12c R2 potrebbe essere offerto prima per l’utilizzo in cloud e solo in una seconda fase per l’installazione on-premise. Questa successione non è stata ufficialmente dichiarata da Oracle ma è stata ventilata da diverse fonti sia negli USA sia in Europa.

Oracle Database 12c R2 (detto anche 12.2) potrebbe essere presentato in una versione solo cloud già nel giro di un paio di mesi oppure debuttare ufficialmente all’evento Oracle Openworld di metà settembre prossimo. La versione tradizionale on-premise seguirebbe invece qualche mese dopo, in modo da favorire la “quota cloud” del business Oracle che oggi rappresenta un buon indicatore dell’evoluzione della società verso un modello di business con ricavi prevedibili.

La Oracle Database Appliance X62M
La Oracle Database Appliance X62M

Nel commentare i risultati finanziari del quarto trimestre, d’altronde, il co-CEO Mark Hurd aveva parlato di una probabile spinta all’adozione via cloud di 12c R2 indicando che “questo è come vorremmo che lo utilizzassero“. L’idea di Oracle, secondo Hurd, è che sia più sensato per le aziende iniziare a sperimentare con Oracle Database 12c R2 in cloud per testare in sicurezza la portabilità delle applicazioni.

C’è anche da considerare che secondo le parole di Hurd va considerato come cloud anche l’approccio Cloud at Customer di Oracle, in cui i server fisici che eseguono le applicazioni e i servizi sottostanti sono collocati nella sede del cliente anche se non sono effettivamente acquistati e sono gestiti da Oracle.

Le principali novità di Oracle Database 12c R2 riguardano l’esecuzione di più istanze del database sullo stesso server, il miglioramento della elaborazioni in-memory e le funzioni di analytics.

Read also :
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore