Oracle amplia l’offerta Cloud At Customer

Nel 1998 inizia la sua esperienza nel mondo IT in Mondadori e partecipa alla nascita di Web Marketing Tools di cui coordina la redazione. Redattore esperto di software per PC Magazine, e caporedattore di ComputerIdea, segue da circa 20 anni l'evoluzione del mondo hardware, software e dei servizi IT in un confronto continuo con le aziende leader del settore

L’offerta Cloud At Customer di Oracle comprende ora tutte le categorie di soluzioni Oracle Paas e i servizi Oracle Saas critici come ERP, HCM, CRM e SCM

Come portare i workload in cloud, mantenendo però i dati nel proprio data center? A questo bisogno delle nostre aziende Oracle ha risposto da tempo con la proposta Cloud At Customer
In pratica è il cloud stesso di Oracle a entrare nel sistema informativo delle aziende con l’installazione della Cloud Machine, un sistema convergente di hardware (computing, storage, networking) e software che replica esattamente l’ambiente IaaS e PaaS del cloud Oracle ed è connesso a quest’ultimo, mentre il modello di business è esattamente lo stesso di quello di un abbonamento a un cloud pubblico.

Ne avevamo parlato in occasione del lancio oramai oltre un anno fa. In questo modo si supera completamente il problema della privacy dei dati, e si resta del tutto padroni nella gestione di dati e applicazioni, a partire proprio da dove essi risiedono, ma senza precludersi la possibilità di spostarli puntualmente, anche su cloud pubblico, con tutta l’infrastruttura già predisposta per farlo.

Thomas Kurian - President Product Development Oracle - in occasione della presentazione di Oracle Cloud At Customer
Thomas Kurian – President Product Development Oracle – in occasione della presentazione di Oracle Cloud At Customer

 La ricetta piace in ambito financial, e rappresenta punto una fase di passaggio verso l’approdo comunque non obbligato al cloud pubblico, su cui l’azienda spinge molto. 
Nel tempo l’offerta Cloud At Customer è cresciuta e ora include tutte le principali categorie di soluzioni Paas di casa Oracle, e si aggiungono per la prima volta i servizi Software As A Service.

Oracle offre a questo punto “At Customer” tutta la propria declinazione cloud – Saas, Paas e Iaas – così come la offre in cloud e anche quando è offerta presso i clienti è gestita da Oracle, per cui al cliente resta solo da pensare all’utilizzo dei servizi, con la certezza tra l’altra di avere a disposizione componenti infrastrutturali identiche a quelle che sarebbero utilizzate a livello globale per Oracle Cloud.

Oracle Cloud Dietro il Firewall
Oracle Cloud Dietro il Firewall

Le novità odierne riguardano quindi la disponibilità di tutte le categorie Paas (Database, Sviluppo, Analytics, Big Data, Integrazione dei dati e applicazioni di Identity Management), già in grado di beneficiare dei miglioramenti alla piattaforma Oracle Cloud alla base (dati da Cpu più veloci, storage NVMe e a blocchi all-flash).

I Saas che arrivano ora invece riguardano ERP, gestione delle risorse (HCM), CRM e SCM, quindi workload indubbiamente critici, che potranno essere inizialmente portati in cloud, al di qua del firewall, ma saranno pronti per essere traghettati su cloud pubblica quando si riterrà il momento di doverlo fare. Tutti sono proposti con il modello a sottoscrizione.  A questi si aggiunge la disponibilità di Oracle Big Data Cloud Machine, la piattaforma di produzione Hadoop e Spark con la potenza di nodi dedicati ma anche la flessibilità del cloud.

Nel dettaglio qui di seguito la lista completa dei servizi Oracle Cloud disponibili in modalità Oracle Cloud at Customer, come sono proposti dal vendor.

  • Infrastruttura: fornisce capacità di calcolo elastica, container, storage a blocchi elastico, storage a oggetti, virtual networking e gestione delle identità per consentire la portabilità dei workload Oracle e non-Oracle all’interno del cloud.
  • Gestione dei dati: permette ai clienti di utilizzare il database numero uno al mondo per gestire infrastrutture dati nel cloud con Oracle Database Cloud, con un’offerta che comprende anche Oracle Database Exadata Cloud, per chi abbia esigenza di prestazioni estreme, e Oracle MySQL Cloud.
  • Big data e analytics: si mette un’intera organizzazione in grado di utilizzare una singola piattaforma per sfruttare qualunque dato disponibile allo scopo di ottenere insight. Comprende un ampio set di servizi cloud per big data come Oracle Big Data Cloud Service, Oracle Analytics Cloud e Oracle Event Hub Cloud.
  • Sviluppo applicativo: consente di sviluppare e implementare applicazioni Java nel cloud usando Oracle Java Cloud, Oracle Application Container Cloud, Oracle Container Cloud e Oracle WebCenter Portal Cloud.
  • Integrazione enterprise: semplifica l’integrazione di applicazioni on-premise con applicazioni cloud, così come l’integrazione fra diverse applicazioni cloud usando Oracle Integration Cloud, Oracle SOA Cloud, Oracle Data Integrator Cloud, Oracle GoldenGate Cloud, Oracle Managed File Transfer Cloud e Oracle Internet of Things Cloud.
  • Sicurezza: permette alle aziende di utilizzare Oracle Identity Cloud per implementare e gestire policy omogenee per la gestione di identità e accessi.
  • Software-as-a-Service: mette a disposizione una suite completa di software per gestire l’azienda, quali Oracle ERP Cloud, Oracle CX Cloud, Oracle HCM Cloud e Oracle Supply Chain Management Cloud.