Marchetti (Anie): il cloud ha permesso la democratizzazione delle applicazioni

CloudEnterpriseIaasPaasSaas

VIDEO – Fabio Massimo Marchetti, presidente gruppo Software Industriale di Anie Automazione, spiega l’interconnessione e i benefici tra cloud e Iot e come il software industriale interagisca nelle imprese

Nell’era 4.0 “l’approccio del cloud ha permesso la democratizzazione delle applicazioni”. Così spiega Fabio Massimo Marchetti, presidente del Gruppo Software Industriale di Anie Automazione, incontrato in occasione di IOThings 2018.

Un approccio alle infrastrutture e alle tecnologie tale per cui, oggi, si può permettere anche a una Pmi, con uno scarso budget, di potervi accedere. Oggi i costi sono stati abbattuti. “L’Iot è fondamentale perché quello che una volta si prevedeva attraverso una infrastruttura locale di aggregazione, mantiene una logica edge sulla connessione tra macchine ma, trasferendo dati e applicazioni su piattaforme Iot si abilita il fattore di riduzione del costo complessivo della tecnologia, pagata attraverso canoni sempre più interessanti, in base all’utilizzo che se ne fa”, spiega Marchetti parlando di interconnessioni tra cloud e Iot.

Secondo Marchetti, il software industriale è il collante e il fattore abilitante del piano industria 4.0 è diffuso e pervasivo che copre le diverse aree aziendali. Buona parte dei requisiti richiesti per l’accesso agli incentivi sono realizzati attraverso il software industriale, spiega Marchetti, in particolare sulla “parte di interconnessione su macchine e sistemi di controllo e gestione del dato che, attraverso gestione, analytics e software, può portare benefici”.

E il Cio in tutto questo? Bisogna distinguere tra grandi e piccole imprese. Il Cio ha sempre avuto un ruolo specifico e oggi si integra con tutte le alte funzioni aziendali. Ma non è spesso così nelle imprese. “Nel panorama industriale di approccio 4.0, i Cio fanno fatica perché l’interazione con il resto delle funzioni aziendali non è così ‘nativa’ e ‘dinamica’. Nelle grandi imprese si stanno cercando di portare novità, anche se il percorso è appena iniziato, nelle Pmi il percorso è più complicato ma c’è presa di coscienza”, chiude Marchetti in questa videointervista.

Read also :
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore