Meno memoria sugli smartphone: i dati stanno nel cloud

CloudEnterprise
Smartphone cloud

Applicazioni e storage stanno online e agli smartphone serve meno memoria, l’analisi di IHS

La crescita di servizi di storage cloud based sta riducendo la necessità di memoria a bordo dei dispositivi mobili e degli smartphone.

Secondo quanto dichiarato dagli analisti di IHS, nell’anno appena trascorso la crescita della quantità media di memoria a bordo degli smartphone si è andata riducendo e sembra che i costruttori abbiano ormai raggiunto la capacità giusta per lo storage interno di un cellulare.

Gli analisti ritengono che con la popolarità dei servizi di storage e di backup in cloud gli utenti percepiscono una minore necessità di tenere grandi archivi di dati sui loro dispositivi. Così , mentre la capacità media di memoria di un dispositivo è andata crescendo di tre volte tra il 2011 e il 2012, tra il 2012 e il 2013 è diminuita in media da 13,2 GB a 12,8 GB.

Smartphone e memoria
Smartphone e memoria, di interna ne serve sempre meno perché si sfruttano i servizi in cloud

I cellulari non sono i soli device mobili per i quali i costruttori hanno tirato il freno , anche per i tablet si registra un decremento delle domanda di storage. Durante il corso del 2012 i rapporti di IHS hanno scoperto che in media i vendor di tablet hanno usato il 25 per cento in meno di capacità di storage scendendo da 32,1 GB a 24 GB.

In larga misura questo si spiega con la crescente popolarità dei tablet più economici da 7 pollici che stanno invadendo il mercato dopo il Nexus 7 di Google. Le buone notizie sono per i provider, ma questa caduta è una cattiva notizia per l’industria dei semiconduttori alle prese con un rallentamento della domanda di memorie di tipo NAND. A quando il problema anche per le memorie Flash?

 

Read also :
Autore: Silicon
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore