Lenovo vuole market share nell’HPC e affina una soluzione ad hoc

Giornalista professionista dal 2000. Da 15 anni, Stefano si occupa di giornalismo Ict maturando competenze anche nel consumer electronics. Stefano ha iniziato la sua esperienza giornalistica nel 1996 presso la redazione economica di ItaliaOggi.

Lenovo lancia Lenovo Distributed Storage Solution for IBM Spectrum Scale (DSS-G), una soluzione studiata per accelerare l’adozione della tecnologia dei software-defined data center

Il software defined storage (SDS) si rafforza in Lenovo e, in occasione dell’Accelerate Partner Forum, la società lancia Lenovo Distributed Storage Solution for IBM Spectrum Scale (DSS-G), una soluzione progettata per supportare risorse storage e studiata per accelerare l’adozione della tecnologia dei software-defined data center.

Il deployment di soluzioni storage destinate ad ambienti HPC (High-Performance Computing), intelligenza artificiale (AI), analytics e cloud, tutti trend tecnologici di rilievo che stanno ridisegnando profondamente l’aspetto del data center , impone oggi un carico di lavoro significativo sulle risorse It.Lenovo DSS

L’andamento del mercato HPC è positivo grazie alla crescita dei ricavi per i sistemi di fascia più alta, mentre quelli di fascia più bassa hanno fatto segnare un declino. Secondo Idc, il segmento dei supercomputer (da 500 mila dollari in su) è cresciuto del 22,3% anno su anno e ha generato ricavi per 985 milioni di dollari circa. C’è stata una crescita anche per i sistemi definiti Divisional (da 250 a 499 mila dollari): un +22,4% che ha portato il mercato a 568 milioni di dollari. I segmenti dei sistemi a minor costo hanno invece fatto tutti segnare una flessione. Si è trattato di un calo del 14,4% per i sistemi dipartimentali (100-249 mila dollari), che hanno mosso ricavi per 976,4 milioni di dollari, e del 8,7% per i sistemi da workgroup (sino a 100 mila dollari) con il loro giro d’affari di 395,5 milioni. Idc sottolinea che si tratta di una flessione tecnica, in un certo senso, perché in questi segmenti le aziende avevano già fatto importanti investimenti nel periodo 2012-2015 e non hanno quindi ora bisogno di acquistare nuovi sistemi.

Lo spostamento del mercato HPC verso i sistemi di fascia più alta si riflette sui volumi, inevitabilmente: si vendono sistemi più costosi ma in misura minore. Nel terzo trimestre 2016 sono stati venduti 63.385 sistemi contro i 71.479 dello stesso periodo di un anno fa. Però il prezzo medio di vendita è passato da 109 mila dollari circa a 127 mila. Secondo la società di analisi, il mercato HPC vede Lenovo all’8,6% di market share, mentre per il segmento del supercomputer, Lenovo è all’8,1%.

Emanuele Baldi
Emanuele Baldi

Lenovo vuole aumentare la market share anche in questo ambito, come sosteneva il nuovo country manager Italia, Emanuele Baldi e, questa novità è un passo avanti di Lenovo nei confronti di HPC (High-Performance Computing) e AI (Intelligenza Artificiale) con l’obiettivo di estendere i vantaggi del Software Defined Storage (SDS) anche ai cluster HPC, e sarà seguito da ulteriori proposte dirette ai clienti che implementano Ceph o Luster. Basata su Lenovo System x3650 M5, un server dotato di processori Intel Xeon e riconosciuto per i propri livelli di affidabilità e prestazioni al vertice del settore, la soluzione Lenovo DSS-G è disponibile in versione rack preintegrata di facile installazione. La nuova soluzione è realizzata con drive e chassis storage SAS Lenovo D1224 e D3284 da 12Gbps con componenti software e di rete che comprendono il supporto di Red Hat Enterprise Linux.

La nuova soluzione Lenovo DSS-G è completata da Lenovo Scalable Infrastructure (LeSI). Lenovo propone un portafoglio di servizi che supportano l’intero ciclo di vita della soluzione Lenovo DSS-G e di tutti gli asset IT Lenovo. Professionisti esperti possono assistere in caso di deployment complessi così come fornire servizi gestiti per il monitoraggio 24×7 e la gestione dei sistemi tecnici. Tra i vantaggi disponibili vi è anche il punto di riferimento unico per l’assistenza a livello di soluzione. “Le soluzioni HPC Lenovo fanno parte di progetti di ricerca focalizzati sulla capacità di risolvere le sfide più complesse dell’umanità. Un supercomputer su cinque nel mondo è realizzato con prodotti HPC Lenovo e siamo orgogliosi di poter contare tra i nostri partner importanti centri di ricerca universitari. La soluzione Lenovo DSS-G incrementa questa capacità. I clienti possono ora implementare una soluzione software-defined storage che aumenta prestazioni, scalabilità e capacità dell’ambiente HPC”, ha dichiarato Madhu Matta, VP & GM, High Performance Computing and A.I.

 

Whitepaper: Vuoi ulteriormente aggiornarti sul tema in oggetto? Scarica il nostro whitepaper: Software Defined Storage vantaggi per i professionisti It