Kaspersky certificato per l’utilizzo con VMware vSphere e NSX

Nel 1998 inizia la sua esperienza nel mondo IT in Mondadori e partecipa alla nascita di Web Marketing Tools di cui coordina la redazione. Redattore esperto di software per PC Magazine, e caporedattore di ComputerIdea, segue da circa 20 anni l'evoluzione del mondo hardware, software e dei servizi IT in un confronto continuo con le aziende leader del settore

Kaspersky Security for Virtualization Agentless è la soluzione per proteggere i Sofware Defined data center basati su VMware vSphere e VMware NSX

Si chiama Kaspersky Security for Virtualization Agentless la soluzione di sicurezza per la protezione degli ambienti virtualizzati. Serve per proteggere i data center Software Defined che sfruttano VMware vSphere e NSX. Rispettivamente la piattaforma di virtualizzazione dei server e delle reti.
Kasperksy propone la sua soluzione evidenziando le caratteristiche di ottimizzazione tra protezione e prestazioni, con alte performance nelle prestazioni di consolidamento con riduzione del carico sulle risorse informatiche.

Con Kaspersky Security for Virtualization Agentless le singole istanze virtuali non hanno più bisogno di analizzare i file che ospitano demandando il compito alla virtual machine dedicata con un significativo miglioramento nell’impatto sulle risorse di sistema.

Security for Virtualization Agentless comprende la protezione anti-malware, la soluzione di prevenzione dalle intrusioni (IDS/IPS) su reti virtuali, il monitoraggio SNMP avanzato. Con i tag di sicurezza previsti da NSX è possibile la reazione in tempo reale agli incidenti e la riconfigurazione automatica dell’infrastruttura.

Kaspersky Security for Virtualization Agentless
Kaspersky – La pagina di riferimento di Kaspersky Security for Virtualization Agentless arrivato a dicembre 2016 alla versione 4.0

Le macchine virtuali vengono scansionate da  Security for Virtualization Agentless sia quando sono online, sia quando sono offline, ed è questa caratteristica non condivisa da altre soluzioni Agentless. Le funzionalità di gestione sono tutte incluse in un’unica consolle di amministrazione, che permette la verifica di tutte le VM come anche dei dispositivi reali e di quelli mobile, che sono protetti da altre soluzioni Kaspersky.

In questo modo l’amministratore può tenere sotto controllo, da un unico punto di vista non solo i software client installati su pc e smartphone ma anche le macchine virtuali in azienda che sfruttano Kaspersky Security for Virtualization Agentless, e può farlo accedendo sia da piattaforme virtuali sia da device fisico.  

La soluzione di Kaspersky è ora certificata VMware Ready for Networking and Security. Tra i casi di utilizzo già conosciuti c’è quello singolare della Repubblica della Moldavia.