IBM e SAP, una partnership nel segno del cloud d’impresa

CloudEnterpriseProgettiSoftware vendor

SAP sceglie IBM come fornitore strategico di servizi di infrastruttura cloud, per far girare le proprie applicazioni critiche in cloud. SAP HANA Enterprise Cloud sarà disponibile sul cloud open di IBM, per accelerare l’integrazione nel cloud ibrido

SAP sceglie IBM come fornitore strategico dell’infrastruttura cloud per le applicazioni critiche delle aziende e porta quindi SAP HANA Enterprise Cloud sulla nuvola di IBM, negli stessi mercati e sugli stessi data center cloud dove si sta già espandendo anche l’offerta di IBM.

Una partnership importante perché segna in un certo senso l’estensione di un rapporto di fiducia nelle infrastrutture cloud IBM per quella che è la parte più critica del business aziendale, ma allo stesso tempo accelera in azienda la possibilità di portare la stessa soluzione ovunque senza investimenti infrastrutturali ulteriori.

Bill McDermott, SAP
Bill McDermott, CEO di SAP

Bill McDermott, CEO di SAP commenta l’accordo proprio come il prolungamento naturale di un percorso: “Siamo entusiasti di estendere una delle partnership di più lunga data e di maggior successo nel settore dell’IT. La domanda di SAP HANA e della Business Suite di SAP su SAP HANA in cloud è enorme e questo accordo globale con IBM annuncia una nuova era di collaborazione nel cloud”.

Un segno forte anche di coerenza nella strategia di IBM per il cloud, mentre a IBM (k)Now veniva più volte sottolineato che la proposta centrale della corporation è una proposta di ‘cloud ibrido’, per valorizzare comunque l’esistente anche on premise, ecco che si aggiunge l’ennesima conferma con l’aggiunta del tassello SAP HANA.

Ginni Rometty, Chairman, President e CEO di IBM, conferma: “L’annuncio si basa sulla lunga tradizione delle nostre aziende nel portare innovazione nel business ed estende la posizione di IBM come principale piattaforma cloud globale. La nostra piattaforma cloud ibrida , open e sicura consentirà ai clienti SAP di supportare nuovi modi di lavorare, in un’era caratterizzata da Big data,  mobile computing e  social media”.

Ginni Rometty, Chairman, President e CEO di IBM
Ginni Rometty, Chairman, President e CEO di IBM

L’accordo prevede che IBM ‘presti‘ la propria architettura open di IBM Cloud Managed Services e di SoftLayer su cui SAP ‘appoggerà‘ le proprie soluzioni SAP HANA con tutti i servizi real-time e le funzionalità conosciute di ‘in-memory computing’, oltre a SAP Business Suite. I clienti beneficeranno inoltre della tecnologia e dei servizi di entrambe le aziende,  che offrono le best practice specifiche di settore, per i loro progetti di trasformazione. Questa collaborazione tra due delle società più fidate del settore rappresenterà un vantaggio per i clienti SAP e IBM di tutte le dimensioni.

Il vantaggio intrinseco della partnership è in verità che con l’apertura di SAP HANA all’infrastruttura cloud di IBM basata su standard aperti sarà più facile integrare in tempi più rapidi quanto già gira sulle infrastrutture fisiche delle aziende con i nuovi carichi in cloud.

IBM altresì per conquistare la fiducia delle aziende che operano con SAP può facilitare la scelta in cloud nel rispetto dei requisiti previsti dalle normative di  data residency, anche nel nostro Paese dove, come annunciato, è prevista entro il 2015 la costruzione di un altro data center ‘softlayer’. Il tema della sicurezza, toccato dall’accordo, prevede che entrambe le aziende – IBM e SAP – si impegnino al servizio delle aziende che scelgono di operare in cloud. L’infrastruttura IBM fornirà visibilità e controllo per consentire alle imprese di applicare ed estendere le proprie best practice, già in essere, anche al cloud.

 

Read also :
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore