Fujitsu: sì al cloud ibrido ma con connessioni sicure

CloudSaas

Fujitsu propone un nuovo servizio di connettività garantita per le aziende che vogliono realizzare soluzioni di cloud ibrido

Fujitsu ha annunciato il lancio di un nuovo servizio denominato Hybrid Coud Connect, che secondo l’azienda è in grado di aiutare le aziende ad accelerare il loro processo di digital transformation attraverso il cloud ibrido. Il nuovo servizio consente l’integrazione di servizi cloud nei network aziendali fornendo connettività garantita, sia nel senso che le connessioni verso il cloud sono sempre disponibili sia per la loro Quality of Service (QoS).

In questo modo si possono usare applicazioni business su cloud pubblici, con tutti i vantaggi che ne derivano, ma con un livello di servizio decisamente superiore alle connessioni Internet generiche. Il servizio è in particolare offerto anche per il collegamento a Fujitsu Cloud Service K5 e quindi alla Fujitsu Digital Business Platform MetaArc.

La mappa dei nodi della rete Global Cloud Connect di Fujitsu
La mappa dei nodi della rete Global Cloud Connect di Fujitsu

Invece di basarsi su questo tipo di connettività, infatti, Fujitsu Hybrid Cloud Connect prevede connessioni di rete private, come ad esempio linee dedicate, per collegare i datacenter delle aziende ai cloud service provider, fornendo livelli di servizio concordati e non influenzati dalle variazioni e dall’instabilità dei collegamenti generici.

Fujitsu ritiene che la disponibilità di un servizio come quello presentato sia un fattore positivo per l’adozione di architetture di cloud ibrido. Secondo Conway Kosi, Head of Managed Infrastructure Services EMEIA della società, è vero che le aziende “sono consapevoli dei vantaggi economici che derivano dall’adozione del cloud pubblico” ma allo stesso tempo “in loro permangono preoccupazioni legate alla larghezza della banda, la latenza e la sicurezza”.

Read also :
Autore: Silicon
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore