Degradi (Cisco): prevenire i danni da mala gestione della rete

CloudNetworkNetwork management
Alberto Degradi, Cisco

Dopo Cisco Live 2018, Alberto Degradi, DC & EN Sales Leader di Cisco, spiega le novità in ambito gestione delle reti in ambito data center ed enterprise networks, con il lancio di Assurance

Dopo il Cisco Live terminato da poco, Alberto Degradi, DC & EN Sales Leader di Cisco, è tornato sulle novità presentate a Barcellona. In principio è anticipare i danni dovuti a una mala gestione o andamento della rete “dobbiamo garantire uno SLA perché il fermo della rete rappresenta un problema serio che rallenterebbe anche il business. Oggi stiamo lanciando un nuovo capitolo, di questa avventura: Assurance sia per reti enterprise sia per Data center, abbracciando tutto l’impianto infrastrutturale”.

La rete guarda a voce, dati e video e, oggi più che mai, deve adottare il futuro. Si parla infatti di digitalizzazione, quindi di apertura al cloud, a Iot, adattandosi al business, quindi mobile driven, integrazione con la sicurezza, sono aspetti fondamentali che la rete deve adottare sul futuro. Cisco porta così ulteriore innovazione nel networking intent-based con potenti soluzioni di assurance per tutto il proprio portfolio di soluzioni di rete. In ambito data center, Cisco Network Assurance permette di verificare costantemente l’intero ambiente di rete senza interruzioni del business, anche a fronte di una rete che cambia in modo dinamico.

Cisco Live 2018

Nelle reti campus e di filiali, Cisco DNA Center Assurance fornisce un nuovo livello di intuizione e visibilità che riduce drasticamente il tempo e il denaro speso dall’IT nella risoluzione dei problemi in ambienti wireless e wired. Per i clienti che devono gestire in modo distribuito l’IT, il nuovo Cisco Meraki Wireless Health riduce i temi di remediation delle anomalie nelle reti wireless con analisi e intuizioni dettagliate. Degradi spiega nel dettaglio quali aspetti fondamentali circondano il networking: “La translation, ossia acquisisco quello che business vuole e lo traduco nelle policy; l’activation, ossia gestisco le policies e configuro i sistemi; infine la novità dell’Assurance, ossia anticipazione dei problemi della rete, imparando sempre dalla rete stessa e capendo come si possano anticipare i problemi. Assurance – spiega Degradi – si suddivide in tre punti fondamentali: verifica continua di quello che succede, sia per le reti enterprise, sia per i data center; poi la comprensione, attraverso analisi dei dati e suggerimenti da tradurre per chi fa network management per poter prendere decisioni e prevenire problemi. Infine – precisa Degradi – corrective actions volte al miglioramento della rete in funzione del momento che si sta vivendo: un aumento del numero dei device, per esempio e conseguente aumento dei dati sulla rete. Con Assurance – conclude Degradi – vorremmo ridurre i tempi di troubleshoouting, a zero, dato che oggi, gli It manager spendono il 43% del loro tempo in troubleshooting”.

Nei campus e nelle filiali, Cisco abilita il concetto di “everything as a sensor” e aggrega l’intelligenza della rete, dell’applicazione, del client e delle cose per fornire  all’IT piena visibilità del contesto. Tali funzionalità permettono di ridurre del 43% il tempo speso dai manager IT nella risoluzione dei problemi e di migliorare l’esperienza di dipendenti e clienti.

Cisco DNA Center Assurance fornisce una visione a 360° del contesto e riunisce tutte le relazioni: chi, cosa, dove, quando, come. Esaminando sia gli ambienti wired che wireless, fornisce un quadro completo di ciò che accade tra gli utenti e le applicazioni con funzionalità real-time, storiche e predittive.

DNA Center Assurance permette ai team IT di indirizzare tre principali problematiche: Isolamento del problema: arrivare alla causa del problema in pochi minuti – non giorni o settimane – isolando il problema laddove si è verificato.

Ricostruzione del problema: tornare indietro al momento in cui si è verificato un problema. L’IT può avere un’istantanea dello stato della rete, dell’utente, del dispositivo e dell’applicazione nell’esatto momento in cui è sorto il problema. Risoluzione del problema: risolvere il problema in modo proattivo attraverso una risoluzione guidata.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore