I server Dell EMC PowerEdge pronti per le sfide di machine learning e AI

CloudDatacenterServer

I nuovi server a quattro socket Dell EMC PowerEdge di 14esima generazione si presentano con potenza e risorse dedicate per supportare i progetti più impegnativi in ambito AI e machine learning

In occasione di Dell Technologies World 2018, Dell EMC ha esteso il portafoglio server PowerEdge per permettere alle aziende di accelerare i workload basati su AI e analytics riducendo i tempi di deployment e aumentando l’efficienza.
Sono stati quindi presentati i nuovi server a quattro socket Dell EMC PowerEdge di 14esima generazione e la nuova versione 5.0 di Dell Precision Optimizer per rafforzare le capacità dedicate ad AI e machine learning (ML).

Oggi i workload in ambito ML richiedono prestazioni elevate ed elevata capacità computazionale e di storage per poter gestire anche i dati non strutturati.

Le iniziative IoT generano infatti enormi quantità di dati che devono essere processati anche nelle periferie (edge computing) e le aziende si trovano a dover approntare una strategia infrastrutturale end-to-end che sia in grado di trasformare tutti quei dati in valore in maniera efficace e tempestiva. C’è bisogno quindi di soluzioni per sfruttare appieno la potenza di AI e machine learning e abilitare l’evoluzione dei processi di business sulla base di decisioni guidate dai dati. E questo è il nocciolo della proposta.

Dell EMC ha presentato quindi due nuovi server a quattro socket – i modelli PowerEdge R940xa e PowerEdge R840.

I PowerEdge R940xa montano cpu Intel Xeon Scalable (fino a 112 core di processore) e offrono fino a 6 TB di memoria e opzioni NVDIMM. Sono progettati per accelerare i database dedicati alle applicazioni business-critical senza dover sopportare i costi e i rischi di sicurezza di un cloud. Incrementano quindi le performance applicative combinando fino a quattro CPU con quattro GPU (Graphics Processing Unit) riducendo  la latenza grazie a drive NVMe (Non-Volatile Memory express) in modo da promuovere insight più rapidi.

PowerEdge R940xa

Dell EMC PowerEdge R840 è altresì  ideato per le applicazioni di in-database analytics. Il server R840 minimizza la latenza grazie a un numero di drive NVMe direct-attached superiore rispetto a qualsiasi altra opzione disponibile ora sul mercato e velocizza il trasferimento dei dati attraverso una connessione UPI (Ultra-Path Interconnect) completamente integrata.

La proposta si differenzia da altre proposte a quattro socket sul mercato perché questi nuovi server supportano anche i Field Programmable Gate Array, ideali per i calcoli a utilizzo intensivo di dati. Ed entrambi i nuovi server dispongono di OpenManage Enterprise per monitorare e gestire l’infrastruttura IT, oltre che della soluzione iDRAC (Integrated Dell Remote Access Controller) per una gestione automatizzata ed efficiente, diretta a migliorare la produttività, che funziona in modalità agentless.

In ambito storage Dell EMC ha annunciato la nuova generazione della soluzione storage PowerMax, creata con un engine di machine learning che trasforma in realtà l’idea di storage in grado di gestirsi da solo. Sfruttando funzionalità predittive e di riconoscimento dei pattern, un singolo sistema PowerMax è in grado di analizzare e prevedere 40 milioni di dataset per array in tempo reale, generando sei miliardi di decisioni al giorno.

Sempre in ambito AI e ML è stata, inoltre, siglata una partnership con Intel per Dell EMC Ready Solutions consentendo ai clienti di sfruttare al massimo le opportunità di business ricavabili dai dati aziendali tramite queste nuove tecnologie. Le nuove soluzioni e partnership permettono di ottenere migliori risultati di business, trasformando i dati in insight in tempo reale.

Read also :
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore