Dal cloud ai big data, ecco la carrellata di novità targata Emc

CloudData storage
Pat Gelsinger, ceo di Vmware

Emc World 2012 – Dal nuovo sistema di storage VNXagli avanzamenti apportati alla piattaforma Atmos, fino ad arrivare all’impegno in investimenti sul public cloud. Ecco gli annunci dati a Las Vegas

Dal mainframe al cloud computing: nuova architettura e infrastrutture virtuali che segnano i passi verso un nuovo cloud computing: dall’hybrid al private cloud il passo è breve ma ora c’è da pensare al public cloud, la parte più ostica e più preoccupante per le imprese a causa dell’incertezza sul ‘deposito’ della mole dei dati aziendali. Jeremy Burton, Executive vice president and chief marketing officer Emc, spende parole su questo passaggio e annuncia un’accelerazione da compiere verso il cloud.

Jeremy Burton
Jeremy Burton

E allora ecco l’annuncio di prodotti quali il VNXe3150 e DD160. Il nuovo sistema storage VNXe 3150 offre un incremento del 50% di prestazioni e capacità per unità rack, “utile per esempio per Vblock”, ricorda Rick Napolitano, President Emc Unified Storage division. “Qualche settimana fa abbiamo introdotto Vmax service provider editino e lo strage Vmax è disegnato apposta per il mercato dei service provider”.

Che l’It stia cambiando e come incide tutto questo nel business di Emc, ne ha parlato, durante l’Emc World 2012, Terry Breen, senior vice president global alliances Emc. “Siamo nell’era dell’It as a service – spiega Breen – e sia noi sia i nostri partner dobbiamo essere preparati alla trasformazione del mercato, alle opportunità che derivano dall’integrazione tra tecnologia e servizi”, spiega.

Ma, come ricorda Pat Gelsinger, President & chief operating officer Emc Information Infrastructure products, Emc è anche sinonimo di data, di big data. “Nell’ultimo anno fiscale siamo sbarcati sul mercato con 42 nuovi prodotti, frutto di nuovi business model che portano a modifiche all’infrastruttura. Tra le novità Vmax abbiamo soluzioni da 40 , 20 e 10 k. Sul Vmax 40, in particolare, sostiene 52 gigabile di potenza per secondo, con risparmi superiori al 30%, per i clienti, sia in termini di peso, sia di spazio”.

Rick Napolitano
Rick Napolitano

Gli avanzamenti apportati alla piattaforma Emc Atmos permettono ad aziende e service provider di gestire come singolo sistema cloud da 100 Petabyte distribuite su più siti, aumentano di oltre il 50%, le prestazioni di oggetti di grandi dimensioni, triplicano la visibilità del sistema con un più esteso monitoraggio per ambienti di storage globalmente distribuiti e riducono del 90% il tempo di upgrade, senza alcuna interruzione di servizio.

Durante questo Emc World 2012 si è parlato molto della joinmt venture tra Emc, Cisco e Vmware sfociata nell’offerta Vblock ed è tornato a galla il nome di Sap, nome citato più volte anche da Gelsinger, nell’ambito di un accordo con Vmware. Che sia il preludio per una nuova joint venture, come del resto ventilata a fine ottobre scorso a TechweekEurope.

Mettiti alla prova con i nostri Quiz:

Cosa conosci del cloud computing?

Read also :
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore