Citrix: nuovo XenDesktop per la virtualizzazione del desktop da cloud ibridi

CloudMobilityVirtualizzazione

Citrix ha annunciato una nuova release di Citrix XenDesktop. Nuova versione 7.5 anche per Citrix XenApp , prodotto per la distribuzione delle app Windows

Citrix ha annunciato una nuova release di   XenDesktop . XenDesktop porta il provisioning da cloud ibridi verso le implementazioni di virtualizzazione dei desktop aziendali, consentendo di utilizzare Amazon Web Services (AWS) o la Citrix CloudPlatform basata su Apache CloudStack per rendere flessibile, sviluppare o trasformare la propria infrastruttura desktop virtuale. Sfruttando l’elasticità e l’economia dei principali cloud al mondo, i clienti possono aggiungere nuove capacità per far fronte a esigenze stagionali o non pianificate senza sostenere investimenti finanziari, ottenendo la flessibilità e le risorse necessarie per l’azienda mobile. Unitamente alla nuova release di XenDesktop, Citrix ha annunciato due nuovi programmi Citrix Ready rivolti al cloud ibrido e a iniziative a basso costo.

citrix-xenapp

Nuova versione 7.5 anche per Citrix XenApp , prodotto per la distribuzione delle app Windows progettato per mobility e cloud. Mentre riprogettare l’architettura di queste app e riscriverle per le piattaforme mobili può richiedere mesi o anni, è possibile già utilizzare XenApp per rendere mobili le app Windows e offrire un’esperienza nativa, ad alte prestazioni e abilitata al multi-touch grazie ai miglioramenti delle tecnologie Citrix HDX. Insieme, XenApp e XenDesktop offrono una architettura unificata per offrire app virtuali tramite XenApp e per aggiungere una varietà di modelli di distribuzione di desktop virtuali con XenDesktop.

XenDesktop 7.5 è in grado di effettuare il provisioning di carichi di lavoro applicativi o desktop a un’infrastruttura cloud pubblica o privata unitamente a implementazioni di infrastrutture virtuali tradizionali. In ogni caso XenDesktop 7.5 utilizza le stesse console di gestione e gli stessi insiemi di capacità, senza la necessità di nuove configurazioni o formazione. XenDesktop supporta una strategia “qualsiasi cloud” e anziché limitare i clienti a un cloud proprietario con distribuzione geografica ristretta, consente loro di sfruttare uno qualsiasi dei cloud pubblici più importanti disponibili sul mercato. Inizialmente il provisioning da cloud ibridi verrà supportato per AWS o per qualsiasi cloud pubblico o privato basato su CloudPlatform. Nel corso del tempo, il supporto verrà esteso a nuove piattaforme cloud, incluso il supporto annunciato precedentemente per   Azure.

Il nuovo XenApp 7.5 si basa sull’architettura di gestione FlexCast utilizzata nella soluzione Citrix XenDesktop che offre una singola console dalla quale distribuire sia app virtuali che desktop. XenApp consente agli utenti di vedere in modo semplice una selezione delle app a loro disposizione. Queste app possono avere origine da una qualsiasi delle cinque generazioni di Windows, tutte ospitate e gestite dalla stessa infrastruttura.

XenApp Platinum edition comprende poi tutte le potenzialità della tecnologia di migrazione delle applicazioni AppDNA , in grado di ridurre fino al 90% tempi e costi relativi alla virtualizzazione delle applicazioni e alle migrazioni delle piattaforme. L’inclusione di tutte le capacità di AppDNA consente all’IT di affrontare una varietà di problematiche associate alla migrazione, inclusa quella riguardante la modalità di virtualizzazione delle applicazioni entro la fine del ciclo di vita di Microsoft Windows XP e Windows Server 2003. Per un periodo di tempo limitato, i clienti di XenApp e XenDesktop Platinum edition possono aggiungere capacità MDM (Mobile Device Management) o EMM (Enterprise Mobile Management) ad un prezzo scontato.

Read also :
Autore: Silicon
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore