Sport e IoT: quale insegnamento?

Che cos'è un Brand Voice ?

E’ previsto che entro il 2020 ci saranno circa 50 miliardi di dispositivi connessi a Internet, tutti i dati raccolti saranno analizzati e ci aiuteranno a prendere decisioni più intelligenti e rapide

Molti degli ambiti dove le soluzioni per l’Internet of Things (IoT) stanno dando risultati positivi sono già noti: trasporti, logistica, energia, e sanità, sono solo degli esempi. Ma anche lo sport sta beneficiando dell’IoT. In un settore in cui la differenza tra successo e fallimento può significare il guadagno o la perdita di centinaia di milioni di euro, non c’è da sorprendersi che le squadre siano disposte a tutto per ottenere un vantaggio competitivo.

La raccolta e l’analisi dei dati sono diventate una parte importante dello sport di oggi; per esempio, durante gli allenamenti e le partite di calcio, ogni movimento, ogni passaggio di palla dei giocatori sono già registrati e analizzati utilizzando una combinazione di macchine fotografiche, GPS e dispositivi indossabili.

In Germania, SAP collabora con la squadra di calcio TSG 1899 Hoffenheim, e contribuisce al monitoraggio, attraverso sensori, dei movimenti individuali dei giocatori durante le sessioni di allenamento. Con l’aiuto di SAP HANA, gli allenatori sono in grado di analizzare i dati raccolti in tempo reale, e fornire un feedback veloce e puntuale ai giocatori sulle loro prestazioni.

Durante la Cricket World Cup 2015 SAP ha fornito dati in tempo reale e analisi statistiche generati dai sensori che monitoravano le performance dei giocatori e anche i comportamenti dei tifosi presenti alla manifestazione.

Questa combinazione di raccolta e analisi dei dati può dare alle organizzazioni sportive nuovi livelli di conoscenza, in ambiti diversi: dal business, alle performance dei giocatori durante gli allenamenti e i match ai comportamenti dei tifosi durante le partite. E’ così possibile migliorare le prestazioni in campo e di conseguenza i risultati di business per l’organizzazione sportiva; infine, i sensori che monitorano lo stadio sono in grado di fornire una migliore comprensione sul comportamento dei tifosi.

Cosa significa questo per le aziende che operano in settori diversi dallo sport? Che cosa possono imparare da ciò che le organizzazioni sportive stanno facendo con l’IoT?

Quello che le squadre sportive hanno capito è che la raccolta e l’analisi dei dati in tempo reale consente loro di prendere le decisioni giuste in tempi molto più rapidi di quanto non fosse possibile in precedenza. E questo è qualcosa che tutte le imprese possono fare. L’intelligenza, incredibilmente utile, si trova all’interno dei dati che devono essere raccolti, elaborati e analizzati.

Quello che sta cambiando è la tecnologia disponibile per consentire che questo accada. Tradizionalmente, la raccolta e l’analisi dei dati necessitavano di un lungo e complesso processo ed era comune ottenere i risultati in ore, giorni o settimane. Ora, questo risultato è disponibile in pochi secondi.

Run Simple di SAP permette alle aziende di ottimizzare i propri processi e sistemi e ridurre la complessità, migliorando allo stesso tempo la capacità di prendere decisioni in tempo reale. Questo è possibile grazie alla tecnologia che analizza i dati in tempo reale.

Un’organizzazione sportiva che si è già mossa in questa direzione traendo dei vantaggi è la Women’s Tennis Association (WTA). WTA sta lavorando con SAP per offrire alle giocatrici e agli allenatori la possibilità di accedere in tempo reale ai dati relativi alle prestazioni durante le partite. Questo include, tra l’altro, “i punteggi derivanti da ogni singolo game, la percentuale di successo nel chiudere un gioco e il numero di break point salvati”.

“L’analisi dei dati è fondamentale per lo sviluppo dell’atleta e dell’allenatore, e questa tecnologia di frontiera, che sempre di più le nostre giocatrici stanno utilizzando, porterà il nostro sport a nuovi entusiasmanti livelli e aprirà la strada alla tecnologia nello sport”, afferma Stacey Allaster, CEO e presidente di WTA.

Il valore dei dati va oltre le prestazioni sul campo. Le organizzazioni sportive, come il City Football Group (CFG), stanno anche collaborando con altri team per sfruttare al meglio i benefici della digital economy. Ad esempio CFG sta adottando soluzioni che sfruttano enormi quantità di dati e forniscono utili informazioni per migliorare non solo le prestazioni della squadra e del singolo giocatore, ma anche il coinvolgimento dei tifosi e le attività di business. Questo, ha detto CFG, trasformerà il modo in cui il gruppo opera “dalla sala di comando alla corsa del calciatore”.

Quest’anno, in Inghilterra, la Football Association (FA) ha annunciato l’intenzione di invitare i club a condividere i dati sullo sviluppo e la maturità dei giocatori per capire meglio i loro piani di crescita e garantire che i giovani, aspiranti campioni, non vengano scartati prima che abbiano avuto la possibilità di realizzare e dimostrare il loro pieno potenziale.

La logica che sta dietro a questo disegno è semplice. Tutti i club possono contemporaneamente essere fornitori o clienti di altri club come compratori e venditori di giocatori. Lavorare insieme per collegare dati e processi, attraverso la rete, garantisce che i migliori talenti siano disponibili, che migliorino le proprie prestazioni durante il campionato e di conseguenza portino più tifosi allo stadio. Questo può essere solo un bene per il mercato.