StampantiWorkspace

Samsung Smart MultiXpress M5360RX, c’è spazio ancora per un multifunzione A4

Nel 1998 inizia la sua esperienza nel mondo IT in Mondadori e partecipa alla nascita di Web Marketing Tools di cui coordina la redazione. Redattore esperto di software per PC Magazine, e caporedattore di ComputerIdea, segue da circa 20 anni l'evoluzione del mondo hardware, software e dei servizi IT in un confronto continuo con le aziende leader del settore

Con la sua interfaccia Smart UX Center che facilita l’approccio utente e la sue caratteristiche ‘da battaglia’ Samsung Smart MultiXpress M5360RX si presenta come multifunzione tuttofare attento a costi e consumi

E’ il 12 settembre di quest’anno , nemmeno tre mesi fa, e per un miliardo di dollari HP Inc. decide di acquisire la divisione stampanti di Samsung; l’acquisizione deve chiudersi entro 12 mesi, e ci vorrà ancora tempo prima che le sinergie di tecnologie, mercati e forza lavoro abbiano un qualche impatto sulla proposta tecnologica, ed ecco arrivare ancora, sempre con il brand Samsung questo multifunzione A4, modello Smart MultiXpress M5360RX dedicato alle piccole e medie imprese, che in italia vuole dire sempre medie e grandi.

Si tratta proprio di una soluzione da ufficio e da battaglia: è un sistema monocromatico, pronto per i grandi volumi di stampa (fino a 25mila pagine mese consigliate, ciclo di lavoro massimo mese di 300mila pagine), sviluppato su tecnologia laser con attenzione per l’alta resa dei consumabili e il risparmio energetico.

Samsung ha pensato inoltre a un’interfaccia Smart UX Center sviluppata sul sistema operativo Android che supporta app scaricabili e widget personalizzabili per l’ufficio. L’interfaccia consta di un pannello con diagonale da 7 pollici, molto simile a quello di un tablet, touch, anche con la penna o indossando i guanti. 

Configurazioni e opzioni del modello Samsung Smart MultiXpress M5360RX
Configurazioni e opzioni del modello Samsung Smart MultiXpress M5360RX

Per quanto riguarda il multifunzione il modello Samsung MultiXpress M5360RX porta in dote un processore Quad-Core da 1,5 GHz per migliori performance di interpretazione ed emulazione del rendering: significa una velocità  a raffica fino a 53 pagine al minuto. Sono presenti le opzioni di sicurezza e le possibilità di personalizzazione necessarie per supportare le esigenze di elevate produzioni anche quando il documento è confidenziale. Il cassetto in dotazione ha capacità standard da 550 fogli, a crescere fino a oltre 3200. E con l’interfaccia XOA si possono programmare soluzioni di output management e distribuzione documentale. 

Architettura Smart UX Center
Architettura Smart UX Center

Sarà interessante vedere come avverrà l’integrazione con le tecnologie di HP Inc. per il momento questo multifunzione lavora sfruttando la tecnologia Samsung ReCP (Rendering Engine for Clean Page) per quanto riguarda la qualità di stampa, che esalta la risoluzione già avanzata di 1200×1200 dpi effettivi. I dati tecnici parlano inoltre di 4 Gbyte di memoria Ram standard (che però sembra non espandibile), ma anche 320 Gbyte di spazio disco. Interfaccia USB (2.0) e connettore Ethernet 10/100/1000 Base TX. Si tratta di multifunzione di rete con supporto WiFi esclusivamente con interfaccia opzionale.

Come nella tradizione della maggior parte della proposta Samsung il supporto per i sistemi operativi client è quanto mai esteso, da Windows Xp a praticamente tutte le versioni ancora in uso di RedHat Enterprise, OpenSUSE e SUSE, MacOS, Debian, Unix e IBM AIX. Se la velocità di crociera, come accennato, può raggiungere fino a 53 pagine al minuto in formato A4, la velocità di uscita della prima pagina in stampa fa contare un intervallo di attesa di poco superiore ai 7 secondi, che scendono a 4 e mezzo per la copia. La soluzione M5360RX scansiona con risoluzione ottica fino a 600×600 dpi e salva nei più diffusi formati grafici e in varie declinazioni PDF.

WHITE PAPER: Sei interessato ad approfondire l’argomento della protezione dei dati e dei documenti?  Scarica il whitepaper  “La protezione dei dati per l’azienda del futuro”