Sistemi OperativiWorkspace

Windows 7 e 8.1: cambia la modalità di aggiornamento

Silicon è il sito di tecnologia dedicato alle strategie delle aziende IT che cavalcano i nuovi trend di mercato, dal cloud computing alla virtualizzazione, dal mobile al byod. Analisi, approfondimenti, prove di app e prodotti, oltre alle notizie quotidiane, fanno di Silicon l’appuntamento giornaliero per i manager che vogliono capire come la tecnologia possa aiutarli nel fare business. Su queste tematiche Silicon realizza interviste agli attori del mercato e reportage dai principali eventi, sia in Italia sia all’estero.

Google + Linkedin Subscribe to our newsletter Write a comment

Microsoft passa agli update mensili cumulativi anche per Windows 7 e 8.1, come per la versione 10

Microsoft li chiama rollup: sono aggiornamenti cumulativi comprendenti diverse patch che possono essere già state distribuite singolarmente e che vengono pubblicati per comodità degli utenti, in modo che siano sicuri di applicare tutte le patch disponibili per il proprio sistema. A Redmond hanno adottato integralmente l’approccio dei rollup per Windows 10, la novità è che ora viene applicato anche per Windows 7 e 8.1. La decisione riguarda anche Windows Server 2008 R2, Windows Server 2012 e Windows Server 2012 R2.

Microsoft di recente aveva già seguito la strada del rollup cumulativo per alcune patch di sicurezza di Windows 7 e 8.1, la scelta di adottare in toto questa strada è stata presa, si spiega, in base ai feedback degli utenti e per evitare un problema ben noto: l’installazione di singole patch autonome porta nel tempo ad avere un parco PC frammentato con patch diverse applicate a computer diversi. Questa disomogeneità è causa poi di vari problemi e grattacapi per gli IT manager.

9windows 7Dal prossimo ottobre però cambia tutto: Microsoft distribuirà un solo Monthly Rollup mensile che conterrà gli aggiornamenti sia generici sia di sicurezza. Il rollup di un mese conterrà anche le patch dei mesi precedenti, in modo che la sua installazione comporti certamente l’applicazione di tutte le patch necessarie. Sarà Windows Update a controllare le patch già applicate sui singoli sistemi e a scaricare package specifici con quelle che mancano, evitando di dover eseguire il download di tutto ogni mese.

Per gli aggiornamenti di sicurezza ci sarà anche uno schema di aggiornamento parallelo, pensato soprattutto per le imprese, in cui Microsoft rilascerà mensilmente update non cumulativi con solo le patch pubblicate per quel dato mese. Questi aggiornamenti mensili sostituiranno le patch di sicurezza mirate e saranno disponibili attraverso vari canali ma non via Windows Update, che si limiterà a mostrare solo i rollup cumulativi.