Data storageDatabaseSistemi OperativiWorkspace

Premium Assurance: supporto prolungato per Windows e SQL Server

Silicon è il sito di tecnologia dedicato alle strategie delle aziende IT che cavalcano i nuovi trend di mercato, dal cloud computing alla virtualizzazione, dal mobile al byod. Analisi, approfondimenti, prove di app e prodotti, oltre alle notizie quotidiane, fanno di Silicon l’appuntamento giornaliero per i manager che vogliono capire come la tecnologia possa aiutarli nel fare business. Su queste tematiche Silicon realizza interviste agli attori del mercato e reportage dai principali eventi, sia in Italia sia all’estero.

Google + Linkedin Subscribe to our newsletter Write a comment

Con l’opzione Premium Assurance si acquistano altri sei anni di supporto per Windows Server e SQL Server, per un totale potenziale di sedici

Va bene il concetto dell’IT in trasformazione, non è detto però che tutti i componenti di una infrastruttura tecnologica possano evolvere allo stesso ritmo. Proprio tenendo presente che le aziende oggi hanno bisogno della maggiore elasticità possibile nella gestione anche delle attività di supporto, Microsoft ha presentato una nuova opzione Premium Assurance legata a due delle sue principali piattaforme: Windows Server e SQL Server.

L’obiettivo dichiarato per Windows Server Premium Assurance e SQL Server Premium Assurance è quello di garantire una prospettiva a lungo termine per il supporto delle due piattaforme. È un totale di ben sedici anni, perché la nuova opzione aggiunge ulteriori sei anni al tempo di copertura delle precedenti opzioni Mainstream ed Extended Support, che sono da cinque anni ciascuna.

Va comunque ricordato che, logicamente, le garanzie offerte dai vari piani di supporto sono decrescenti nel tempo. La parte Mainstream comprende le nuove funzioni man mano aggiunte e tutti gli aggiornamenti (di sicurezza e non), quella Extended comprende solo gli aggiornamenti e la nuova Premium Assurance solo gli aggiornamenti di sicurezza e le patch catalogate come Critical e Important, ossia quelle legate alle vulnerabilità più pericolose e che non possono essere rimandate al successivo Security Update.

La licenza 'per core' non è una novità per i clienti Microsoft. Qui il modello di come è stata applicata su SQL Server 2012. E' ancora oggi indicativo
La licenza ‘per core’  applicata su SQL Server 2012. E’ ancora oggi indicativa

In questo modo, secondo Microsoft, per le aziende che usano una determinata versione di Windows Server e SQL Server è possibile mantenere l’operatività delle applicazioni collegate con la garanzia del rispetto dei requisiti di compliance fino a quando non si è pronti ad aggiornarle alla versione successiva.

Windows Server Premium Assurance e SQL Server Premium Assurance saranno disponibili all’inizio del 2017 e acquistabili separatamente o insieme. Le prime versioni coperte dai nuovi piani di supporto saranno SQL Server 2008 e 2008 R2 (per le quali l’Extended Support termina a luglio 2019) e Windows Server 2008 e 2008 R2 (il termine dell’Extended Support qui è gennaio 2020). Le due nuove opzioni sono vendute come add-on di Software Assurance, che quindi è un requisito dei nuovi piani.