ComponentiWorkspace

Rischio blocco per i chip Atom C2000

Silicon è il sito di tecnologia dedicato alle strategie delle aziende IT che cavalcano i nuovi trend di mercato, dal cloud computing alla virtualizzazione, dal mobile al byod. Analisi, approfondimenti, prove di app e prodotti, oltre alle notizie quotidiane, fanno di Silicon l’appuntamento giornaliero per i manager che vogliono capire come la tecnologia possa aiutarli nel fare business. Su queste tematiche Silicon realizza interviste agli attori del mercato e reportage dai principali eventi, sia in Italia sia all’estero.

Google + Linkedin Iscriviti alla newsletter Lascia un commento

Gli Atom C2000 hanno un bug che può portare al blocco: dispositivi di networking e NAS sotto osservazione

Fastidiosa gatta da pelare per Intel: a quanto pare i chip della linea Atom C2000 hanno un bug che può portare al loro blocco completo dopo diversi mesi di funzionamento. Il bug è stato riconosciuto da Intel nella sua documentazione (è l’errata AVR54), in cui spiega in sostanza che i circuiti legati al segnale di clock del chip possono degradarsi nel tempo e arrivare a non funzionare più. Questo impedisce al chip di riavviarsi, rendendolo non più funzionante.

Intel però non ha dato granché dettagli su questo bug dopo che è stato abbondamente descritto e soprattutto collegato a un advisory di Cisco secondo cui un problema al segnale di clock di un componente (non specificato) può portare al malfunzionamento di diversi dispositivi di rete che lo adottano.

Era il 2013: gli schemi degli Atom C2000
Era il 2013: gli schemi degli Atom C2000

Cisco indica che i problemi possono presentarsi già dopo 18 mesi dall’inizio del funzionamento e ha collocato la data di ufficiale riconoscimento del problema a metà dello scorso novembre. La società sta provvedendo alla risoluzione del problema intervenendo man mano sui prodotti interessati, senza eseguire un loro richiamo ufficiale.

I chip Atom C2000 sono stati sviluppati qualche anno fa come processori a basso consumo per dispositivi che non hanno bisogno di grande potenza elaborativa. Per questo sono stati utilizzati in qualche micro-server ma soprattutto nei dispositivi di rete e nelle unità di storage. Anche l’advisory di Cisco segnala che il componente (non specificato) è usato da molte altre aziende.

La segnalazione di Intel sui problemi di clock del chip
La segnalazione di Intel sui problemi di clock del chip

Secondo The Register, che per primo ha segnalato il problema, i chip Atom C2000 sono utilizzati da diversi produttori noti come Dell, HP, NEC, Netgear, Seagate, Sophos e Synology. Nessuno ha confermato ufficialmente il problema nello specifico, tranne Synology che ha dichiarato di stare investigando la questione con Intel.