ComponentiWorkspace

La via di AMD, dai data center ai client

Nel 1998 inizia la sua esperienza nel mondo IT in Mondadori e partecipa alla nascita di Web Marketing Tools di cui coordina la redazione. Redattore esperto di software per PC Magazine, e caporedattore di ComputerIdea, segue da circa 20 anni l’evoluzione del mondo hardware, software e dei servizi IT in un confronto continuo con le aziende leader del settore

In occasione del Financial Analyst Day, AMD presenta la strategia e la roadmap per prossimi mesi. Intanto dopo una serie di trimestri svantaggiosi nel confronto con Intel, arriva un piccolo recupero

La proposta di AMD nell’ambito dei microprocessori abbraccia un mercato potenziale di circa 60 miliardi tra pc, data center, device per le esperienze con i dispositivi immersivi. Sappiamo bene invece che AMD è praticamente fuori dal mercato smartphone.

Anche se con un business di dimensioni decisamente più ridotto rispetto a dieci anni fa quando nel primo trimestre l’eterna sfida con Intel pareva del tutto ad armi pari, la roadmap di crescita di AMD resta ancora oggi ambiziosa e proprio nel primo trimestre del 2017 la forbice sempre in estensione tra i due vendor si è leggermente richiusa.

In occasione di Financial Analyst Day, AMD ha declinato la propria strategie sui diversi target. In estrema sintesi, AMD ha svelato in ambito data center la nuova Cpu Epyc, il cui nome in codice è conosciuto come Naples. La Cpu sarà lanciata a giugno.

Quindi AMD ha esplicitato i rilasci con i partner Acer, Asus, Dell, HP e Lenovo, per cui vedremo dispositivi mobile ibridi con APU Ryzen Mobile (Cpu Zen con chipset grafico Vega) in arrivo nella seconda metà del 2017. Inoltre le soluzioni Ryzen Pro e la CPU a 16 core e 32 thread Ryzen ThreadRipper (competitor di Basin Falls di Intel) arriveranno tra la seconda metà del 2017 e la prima del 2018. Inutile dire che il vero banco di prova per AMD sarà l’approdo più avanti all’architettura Zen a 7 nm (Zen 2 e 3), mentre dopo Vega vedremo l’introduzione di Navi e la conseguente architettura di prossima generazione entrambe pure a 7 nm.  

La prospettiva AMD prevede di lavorare intensamente sull’architettura Vega, proponendola nel segmento premium anche per applicazioni di machine learning. E Radeon Vega Frontier Edition sarà la prima scheda grafica basata sulla nuova architettura e sarà disponibile nelle prossime settimane. Si parla di una soluzione che dovrebbe erogare il 30 percento in più di performance rispetto alla più potente Gpu testata secondo i DeepBench benchmark

Radeon Vega Frontier Edition
Radeon Vega Frontier Edition

Per quanto riguarda i sistemi client, saranno i processori Ryzen a presentare AMD su tutti i segmenti PC. Parliamo di  Ryzen Threadripper, con fino a 16 core e 32 thread, basati su una nuova piattaforma per consentire maggiore ampiezza di banda in I/O per il segmento High-End, in ambito desktop. Arriveranno in estate. Invece per le soluzioni Pc commercial arriveranno nella seconda metà del 2017 le già citate soluzioni Ryzen Pro sia desktop sia mobile (queste ultime nella prima metà del 2018). 

WHITE PAPER: Sei interessato ad approfondire l’argomento?  Scarica il whitepaper  “ebook: Guida alle Infrastrutture componibili”