ComponentiMobilitySmartphoneWorkspace

Intel passa lo scettro a Samsung?

Direttore responsabile di Silicon, ITespresso, ChannelBiz e Ubergizmo dalla nascita, ama analizzare le dinamiche del mercato IT e le strategie dei vendor. Scrive da più di vent'anni di tecnologie, acquisizioni, hardware e software. Modera convegni e seminari. In passato ha diretto Techweekeurope, Gizmodo, Vnunet, PC Magazine e PC Dealer, iniziando il percorso professionale a Computerworld Italia dopo la laurea.

Secondo IC Insights, nel secondo trimestre del 2017, Sumsung potrebbe sorpassare Intel nel mercato dei semiconduttori. Un soprasso che spodesterebbe Intel dal trono sul quale siede da 23 anni

Sarebbe spodestata dal trono sul quale siede da 23 anni Intel, stando alle stime realizzate da IC Insights, che potrebbe cedere il trono a Samsung in avvicinamento alla vetta della classifica del mercato mondiale dei produttori di semiconduttori, producendo chip sia per i  propri dispositivi mobile sia per dispositivi di terzi.  Un trono sul quale Intel siede da 1993, anno in cui lanciava sul mercato primi esemplari della famiglia Pentium, e che detiene senza mai cedere il passo

Samsung sorpasserà Intel?
Samsung sorpasserà Intel?

Secondo la società di ricerche alla fine del secondo trimestre del 2017, il valore dei chip commercializzati da entrambi i colossi sarà  rispettivamente di 14,4 miliardi di dollari per Intel e di 14,9 miliardi per Samsung, dopo un primo trimestre in cui Samsung ha tallonato Intel. 
Il fattore principale l’aumento costante dei prezzi dei chip e delle memorie Dram (69%) e Nand (+25%) che di contro porterà sia Intel che Samsung ad aumentare la loro capacità produttiva, con spese nell’ordine dei 12 miliardi di dollari per entrambe.

Entrambi le aziende hanno chiuso positivamente il primo trimestre al 31 marzo:  Samsung con 8,7 miliardi di dollari e un +48 per cento in profitti operativi, con ricavi complessivi di 44,5 miliardi di dollari) e un +2 per cento rispetto al 2016, grazie soprattutto alla divisione semiconduttori.

Intel Corporation con ricavi complessivi di 14,8 miliardi di dollari, un +8 per cento rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, mentre i profitti netti sono stati 3 miliardi, in crescita del 45%.

semiconduttori